RENDI VISIBILE LA TUA AZIENDA SU COMUNIKAFOOD INSERISCI LA TUA AZIENDA

Come Usare Twitter per un Brand di Pasta

Home Marketing Alimentare Come Usare Twitter per un Brand di Pasta
Come Comprare e Vendere �Prodotti Tipici� Alimentari da Facebook
Attraverso il Gruppo Facebook di Comunikafood – Ã� Gratis!

Richiedi accesso -> Gruppo Acquisto Vendita

L’uso di Twitter da parte dei Brand produttori di pasta.

Attualmente Twitter è il fenomeno del web.

Il settore alimentare è vivacizzato da una community di food bloggers sempre più presenti online. Le aziende fanno un po� fatica a seguire le dinamiche e quelle che ci provano in maniera poco organizzata non ottengono grandi risultati.

Abbiamo fatto un focus sul Brand di alcune aziende di pasta italiana che sono presenti su Twitter. L�analisi è composta da 6 Brand di pasta, di cui 4 grandi Brand e 2 Brand meno conosciuti.

  • Pasta Antonio Amato
  • Pasta De Cecco
  • Pasta Barilla
  • Voiello
  • Pasta Ricca
  • Pasta Zara

 La breve ricerca non vuole in nessun modo criticare né essere in assoluto un criterio di valutazione scientifica. Si basa su dati oggettivi verificabili da chiunque.


� un modo per segnalare i punti fondamentali per un uso ottimizzato di Twitter.

L�esperimento ha lo scopo di testare la reattività, la coerenza, la presenza e la cura  da parte dello staff che cura l�immagine del brand.

Gli elementi che analizzeremo sono:

  1. Velocità di risposta
  2. Connessione/interattività
  3. Presentazione
  4. Linguaggio
  5. Link e riferimenti

Per testare il primo elemento abbiamo contattato tutte e sei le aziende scrivendo loro:

Dove posso trovare i vostri prodotti?

L�idea è quella per cui un�azienda che usa Twitter deve essere pronta a rispondere anche alle domande più banali.  Deve rispondere in maniera veloce, chiara e coerente al tipo di contatto.

Ecco il risultato dopo 24 ore dalla domanda

brand pasta twitter

Come si può vedere dall�immagine l�unica azienda che ha risposto prontamente alla nostra domanda è stata De Cecco.

Un dato altrettanto interessante è l�aggiornamento dell�ultimo post sulla pagina delle aziende sotto analisi. L�azienda che aggiorna più spesso la pagina con i post è De Cecco. Barilla posta 1-2 volte il giorno. Le altre hanno aggiornamenti poco costanti.

L’aggiornamento dei post è uno degli elementi che favorisce la presenza e la visibilità  del brand sulle altre bacheche. Meno si aggiorna la propria pagina più si rimane sconnessi.

Il secondo elemento analizzato è: Connessione/interattività

Per testare questo elemento è necessario visualizzare il numero di follower (persone che seguono) following (persone con cui si è connessi) tweet (numero di messaggi scritti dall�inizio)

brand produttori di pasta su twitter

Su Twitter è necessario essere presenti ma soprattutto essere connessi con altre persone. Ha davvero poco senso aprire un account, per di più con il Brand Name, e non renderlo attivo.

Come si evince dall�immagine composta la situazione è poco equilibrata.

Nel complesso si può dire che Voiello e Barilla sono due Brand che curano la relazione con le persone tramite Twitter. Hanno infatti molti followers e allo stesso tempo sono connessi con altrettanto numero di persone.  Barilla ha postato meno aggiornamenti di Voiello, in compenso Voiello ha postato l�ultimo aggiornamento il 31 Dicembre 2011.

De Cecco usa di meno lo strumento ed è meno connessa per numero di following, questo significa che si fa seguire ma non controlla spesso le persone che vorrebbero entrare in relazione con il Brand.

Pasta Antonio Amato a parte l’attivazione dell’account Twitter ha nel tempo cessato l’attività, la motivazione è chiaramente dovuta al fallimento societario.

Le altre due aziende sembrano più che altro sperimentare con lo strumento ottenendo pochi risultati.

Per avere un dato di riferimento più oggettivo ho usato uno strumento che analizza il valore di un account in termini economici. Si chiama Tweetvalue e si trova all�indirizzo http://tweetvalue.com

Il valore è ponderato sul numero di followers e numero di tweet. Il risultato ottenuto è stato:

  • $456 Barilla
  • $497 Voiello
  • $145 De Cecco
  • $47 Ricca Pasta
  • $15  Antonio Amato
  • $13 Pasta Zara

Altri strumenti di analisi gratuiti sono:

Terzo elemento: la presentazione della pagina.

Su Twitter, come dovrebbe essere per ogni supporto, si dovrebbe usare una comunicazione coordinata. Questo significa che le aziende dovrebbero curare nei dettagli la presentazione della pagina anche su Twitter, facendone uso.

Voiello e De Cecco sono le aziende che si presentano meglio in termini d�immagine. Barilla usa il blu classico di sfondo ma non inserisce elementi grafici. Le altre usano sfondi poco attraenti e nel caso della Pasta Zara si usa uno sfondo standard di default che Twitter fornisce alla prima iscrizione.

Lo sfondo della pagina, invece, è un ottimo elemento di branding. Può essere personalizzato e riempito di dettagli. Si possono inserire testi di riferimento ad un e-commerce, nel caso ci fosse, o semplicemente immagini che fanno ricordare la pasta. Lasciare uno spazio così visibile senza immagine a tema è sicuramente prova della mancanza di cura dello strumento.

Il quarto elemento è il linguaggio.

Twitter non è un canale pubblicitario né uno strumento per autocelebrarsi.

Nel caso di studio De Cecco insieme a Barilla utilizzano bene il linguaggio alternando interazione con gli utenti e news sulla pasta e sul Brand. Voiello usa un linguaggio più promozionale e meno interattivo. Negli altri casi si nota un uso poco strategico dello strumento in termini di posizionamento, brand awareness e interattività.

Il quinto ed ultimo elemento è la presenza di link e riferimenti.

Nel campo delle info si hanno 160 caratteri a disposizione per inserire un testo non banale, che sia collegabile al brand ma soprattutto che identifichi in maniera univoca l�azienda.

Nei casi osservati non è presente lâ��ufficialità del Brand. Sarebbe bastato scrivere Official Page. Questo elemento non avrebbe garantito lâ��originalità della pagina con provata certezza ma avrebbe sicuramente rassicurato i lettori di una comunicazione originale dellâ��azienda. In alternativa, non credo sia questo il caso ma sarebbe potuto succedere, se io avessi registrato il nome di una delle aziende osservate prima di loro avrei potuto tranquillamente comunicare al posto loro ciò che volevo, almeno fino a che non se ne fossero accorti ed avrebbero segnalato lâ��abuso. Il caso dellâ��uso di account “fake” con nomi e foto di personaggi noti ha fatto già cronaca.

In ogni pagina analizzata è presente un link al proprio sito, tranne che nel caso della pasta Zara. Questo elemento è importante perché restituisce alla persona interessata al brand un riferimento diretto. Sarebbe stato meglio se il link non fosse collegato allâ��home page del sito ma alla sezione â��chi siamoâ�� o una “landing page” con un e-commerce integrato. Ancora meglio, in termini di analisi, sarebbe stato utilizzare uno short link attraverso Google shorter (link http://goo.gl/).

In questo modo si può tracciare ed analizzare il numero di visite al sito provenienti da Twitter.

Per onore di cronaca Pasta Antonio Amato è fallita come società, Voiello è un brand della famiglia Barilla e Pasta Zara usa molto bene altri strumenti online, come Facebook,
Pasta Ricca usa il blog come strumento di comunicazione aziendale

Questa breve analisi potrebbe essere ampliata e resa maggiormente dettagliata.
Quello che si evince in particolar maniera è che le aziende che producono pasta non sono molte su Twitter. Oltre quelle da noi selezionate, esistono delle aziende straniere produttrici di pasta e pochi altri brand.

L�uso di Twitter da parte di grandi Brand, in generale, è affidato a web agency.

A nostro avviso Twitter dovrebbe essere uno strumento di comunicazione aziendale interno per via della sua natura diretta.

Il mio suggerimento è di affidarsi ad esperti per tracciare delle linee guida sull�uso dello strumento. Formare del personale interno sull�uso dei social media e far interagire direttamente loro come dipendenti selezionati e preparati ad una comunicazione diretta, adatta e reattiva, pronta a rispondere alle esigenze di un pubblico che sempre di più vorrebbe interfacciarsi con persone e non con dei Brand.

amazon food italia vendere alimentari su amazon

Vendere Alimentari su Amazon: Conviene?

TI STAI CHIEDENDO SE VENDERE ALIMENTARI SU AMAZON POSSA ESSERE UN’OPPORTUNITÃ�, VERO? Beh, prima di capire se vendere alimentari su Amazon sia un’opportunità o meno, servirà avere le informazioni basilari: Premesso che NON tutti i prodotti sono ammessi alla vendita su Amazon, e che se sei un produttore alimentare e pensi di poter vendere (anche) su […]

0 comments
olio extravergine d'oliva tenute parco piccolo

Olio Tunisino Senza Dazi: Una Soluzione al Problema

In questo articolo provo, però, a fare una riflessione più articolata rispetto ai soliti claim politicizzati e/o corporativisti di chi (oggi) piange sul latte versato. Ma fino ad oggi (voi del comparto olivicolo italiano) cosa avete fatto per “tutelare” i vostri interessi commerciali, oltre a seguire i soliti proclami di pseudo sindacati o politici poco […]

0 comments
barretta energetica semi di canapa

Vendere Canapa Alimentare: Prodotti su cui Puntare con l’e-commerce

Se hai sentito parlare di canapa alimentare e ti stai chiedendo su quali prodotti puntare e che hanno maggiore potenzialità di vendita grazie al web allora continua a leggere sotto. Per vendere prodotti a base di canapa alimentare serve possedere i requisti necessari alla vendita di prodotti alimentari, il prodotto deve essere acquistato da […]

0 comments
Negozio alimentare online - Tenute Parco Picolo su Bizzwai

Negozio Alimentare Online: Conviene?

Nell’ultimo anno sono incrementate le e-mail che ricevo con la stessa domanda:  Conviene aprire un negozio alimentare online? In questo articolo colgo l’occasione per rispondere a tutti, cercando di essere il più concreto possibile nella risposta. Prima di pensare se convenga aprire un negozio alimentare online, serve che sia consapevole di 4 punti fermi: Sarò sincero, non […]

0 comments
cannoli siciliani online

Prodotti Tipici: Tutti Vogliono Venderli, Pochi ci Riescono

Vuoi Vendere Prodotti Tipici Alimentari Online? Bene, allora voglio condividere con te una riflessione che spero ti aiuterà a NON sprecare soldi. Chi vuole avviare un’attività di vendita di prodotti alimentari e prodotti tipici regionali online commette 3 errori principali: Pensi che sia troppo cattivo nel dirti queste cose sulla vendita online di prodotti alimentari? […]

0 comments

LEGGI BENE: COSA DEVI FARE PER OTTIMIZZARE O AVVIARE LA VENDITA DI PRODOTTI TIPICI ALIMENTARI ONLINE

Se non hai voglia di leggere, ma ti serve un supporto pratico per avviare un progetto ecommerce, allora puoi scegliere 3 tipologie di consulenza specializzata e finalizzata e definire tempo, costi, benefici per vendere prodotti tipici alimentari online.

Il mio giudizio sarà sincero e trasparente, come già ho fatto con altri: Leggi feedback

Se non l’hai già fatto, prima di contattarmi, ti invito a leggere i 3 ebook in omaggio che ho scritto per chiarirti le idee su cosa è necessario sapere prima di iniziare a vendere prodotti tipici alimentari online.
Chi sono e Come contattarmi

MI chiamo Daniele Vinci, ho conseguito una Laurea Magistrale in Marketing, presso la Facoltà di Statistica alla Sapienza di Roma, 1 Master di specializzazione in Marketing, 1 Master in Project Management abilitante alla professione di Project Manager, più 2 corsi di Alta Formazione in Web Marketing ed Analisi dei Dati, presso Enti di Formazione Accreditati dal Ministero dell’Istruzione. Dal 2007 utilizzo il web come strumento professionale.

La maggioranza dei progetti online falliscono per una scarsa gestione del tempo , delle risorse e degli obiettivi.

Io mi occupo di trovare soluzioni sostenibili per i progetti web, riducendo il rischio del fallimento del progetto. Ti aiuto a seguire le fasi di progettazione, confronto con i tecnici e di gestire i processi necessari per ottimizzare l’attività online della tua impresa.

Aggiungimi su Facebook Leggi cosa faccio
COME POSSO AIUTARTI: Se ti serve la pianificazione delle attività per attivare un e-commerce e vendere prodotti alimentari online , o hai necessità di un’analisi commerciale per studiare come potenziare il tuo business online allora contattami e ti fornirò una consulenza personalizzata, oltre a metterti a disposizione una squadra operativa per realizzare l’e-commerce e assisterti nella gestione delle attività di marketing online.

Ti mostrerò dettagliatamente: Quanto è necessario investire per battere la concorrenza sui motori di ricerca, chi sono i tuoi VERI competitors e come puoi aumentare l’esposizione dei tuoi prodotti in corrispondenza delle ricerche più rilevanti.  

Posso prendermi cura di studiare il tuo progetto, organizzare e gestire una squadra di lavoro più efficiente per rispettare Costi, Tempi e Benefici.

Se nessuno, ad oggi, è riuscito ad aiutarti come tu immaginavi, è perché non è stato in grado di ascoltare bene le tue necessità.

A differenza di tutti gli altri, io devo impegnarmi per mantenere la promessa del mio cognome :)

Puoi contattarmi nei seguenti modi. Prenderemo un appuntamento e stabiliremo come e se lavorare insieme.

Contattami su Skype.
Aggiungi il mio contatto: ilsicul0 – Prendi un appuntamento per spiegarmi la tua idea.
Community Profilo Linkedin Email Leggi Feedback Costi Consulenza
Unisciti alla nostra pagina Facebook e segnalaci la tua azienda
Cosa Ne Pensi?

Un commento su “Come Usare Twitter per un Brand di Pasta

  1. Pingback

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RENDI VISIBILE LA TUA AZIENDA SU COMUNIKAFOOD INSERISCI LA TUA AZIENDA

Vuoi sapere se ti conviene vendere alimentari con un e-commerce? Scoprilo da solo
+ +