3, settembre, 2014
Gli ultimi articoli
Ti trovi qui: Home » Assaggi 2.0 - Dove Mangiare » Food 2.0 experience. Quattro chiacchiere con un panino
banner aziendeprodottitipici
Food 2.0 experience. Quattro chiacchiere con un panino

Food 2.0 experience. Quattro chiacchiere con un panino

Scritto il: 16 aprile 2012

Oggi inauguriamo un nuovo spazio all’interno di Assaggi 2.0, spazio dedicato alle aziende del settore ristorazione e ai produttori food&beverage che fanno del web il canale principale di comunicazione e soprattutto lo “sanno usare” per costruire relazioni che vanno aldilà  dell’uso come “piazza in cui lanciare l’offerta del giorno”. Aziende messe su da giovani imprenditori che guardano ad internet come un’opportunità, come un mezzo per far crescere la propria attività grazie anche al contributo e alle idee che provengono dal proprio pubblico. Tutto questo senza farmi mancare l’esperienza di assaggiare ciò di cui parlerò.

Segui Comunikafood

 

Per iniziare dedichiamo una pagina ad una start –up fiorentina, che è molto più di una paninoteca.Quando al Fuori di Taste abbiamo conosciuto Il Panino Tondo abbiamo subito pensato che fosse il nostro caso food 2.0 perfetto. Giovani, smart e soprattutto social.

Facciamo un po’ di domande a Samuele, proprietario e chef unconventional del Il Panino Tondo, che tra un hamburger e un bagel esce fuori a salutare i suoi clienti/amici.

Com’è nata l’idea di  Il Panino Tondo?

L’idea del Panino Tondo è nata dalla semplice e naturale voglia di poter mangiare un buon panino ordinandolo direttamente da casa o in ufficio.

Questo concetto primario doveva però essere sostenuto sia da un’immagine giovane, semplice e divertente che da una solida base fatta da ingredienti sani, genuini, etici e che potessero in parte sostenere il commercio cittadino.

 

panino tondo

Panino in partenza. Credits @ilpaninotondo

I nostri menù vogliono (o almeno ci piacerebbe che…) considerare i diversi piani della piramide alimentare, implementati secondo il nostro modo di vedere la nutrizione fast-food; pertanto verdure (e quindi perché non considerare tutto il mondo del vegetale al 100%e magari anche biologico?), pane,carne, formaggi e condimenti tutti rigorosamente scelti e controllati, proveninti solo dal commercio locale.

Eco-friendly, prodotti bio in vetrina che con il radicamento al locale per l’acquisto degli ingredienti dei vostri panini diventano punti di forza della tua attività. Hai mai temuto di poter essere considerato il “solito fast food”?

Teniamo molto all’etica e ai nostri principi per cui vorremmo ricevere il solito trattamento che noi offriamo (penso che se ognuno di noi trattasse il prossimo come se stesso, vivremmo molto meglio); ecco perché quando vado a comprare la carne o la verdura la compro come se lo dovessi fare per me.

Certo che ho temuto di essere considerato il solito fast food (e ancora ci sono persone che lo possono pensare), ma non me sono mai curato perché quando in coscienza senti di non esserlo, il problema non te lo poni o se non altro non da quel punto di vista.

Cerchiamo in ogni maniera di dimostrare alle persone che a Firenze esistono anche delle realtà che prendendo forza dalla tradizione, riescono con delle ricette semplici (e magari anche stuzzicanti) a tirare su un commercio etico, moderno e giovane.

Una delle cose che ci ha colpito è l’utilizzo dei social network e la vostra interazione davvero friendly sia on line che off line. Com’è composto il tuo team social e il team cuochi.

Il mercato si sta sempre più evolvendo con cambiamenti sempre più frequenti; adesso la comunicazione avviene per lo più via Social Web e quindi quale miglior maniera di integrarsi con migliaia di utenti  che vogliono acquistare, mangiare, parlare, divertirsi… ma anche criticare, correggere, aiutare.

Deve essere uno scambio biunivoco, ecco perché ci teniamo parecchio alla correttezza, sia di un volantino e che di un tweet e facciamo molta attenzione ai feedback.

Nel nostro centralino è prevista una persona che cura quasi esclusivamente questo aspetto sociale e si integra con uno staff di quattro cuochi che oltre alla professionalità e esperienza dispongono dell’ “amore” per le cose che fanno.

Sono una forte sostenitrice del fatto che nel cibo ritrovi anche le emozioni di chi cucina. tu cosa ne pensi?

Tutto quello che si prepara (penso in generale per chi ama il cibo) deve essere fatto con amore e passione, con l’umore della passione e della creatività, con la tecnica e la pazzia. Per quanto ci riguarda, al Panino Tondo, mettiamo veramente tutto noi stessi in quello che facciamo, nel bene e anche con degli sbagli (fortunatamente sono molto pochi),siamo esseri umani, pertanto un errore significa che quello che produciamo è realmente fatto al momento.

Quello che più mi piace della nostra cucina è che  ancora ci emozioniamo a secondo di quello che dobbiamo fare per come lo dobbiamo fare, e probabilmente questo lo lasciamo trasparire così tanto,che anche i nostri clienti lo percepiscono e lo apprezzano.

L’abbinamento con le birre MOA sperimentato al Taste è stato perfetto e ora lo riproponete. Parlaci di “Riviera”.

Grazie al Taste abbiamo conosciuto attraverso il marketing de  La Molina i ragazzi che producono le birre MOA; le abbiamo sperimentate con i nostri hamburgers e ci siamo accorti che per quanto siano un prodotto più di nicchia, sono molte apprezzate.

Riviera nasce dalla voglia di primavera, di mare, di formaggi che possono abbinarsi alla carne, di basilico, di olive e di qualcosa che possa esaltare questi sapori…magari dal retrogusto leggermente amarognolo… quindi MOA!

 

panino pronto

 

 E poi la IPT card? Cos’è e come funziona.

IPT card significa una carta fedeltà, per dimostrare con fatti che per noi fidelizzare un cliente vuol dire ringraziarlo.

E’ una tessera a punti, cumulando i quali si ottengono premi o sconti…. Quindi cosa aspettate ordinate  e richiedetela!.

 Tre motivi per mangiare un Panino tondo e non il solito hamburger.

E’ divertente solo il doverlo ordinare…

E’ sano e genuino.

E’ la soluzione ideale sa per la pausa pranzo in ufficio che per una cena quando non si ha voglia di cucinare o si vuole invitare degli amici…

 

E dopo avervi stuzzicato l’appetito vi lascio un po’ di briciole del gustosissimo panino mangiato da Samuele. per poterlo fare anche voi…sono come Pollicino ma in versione 2.0.

Il Panino Tondo,

via Montebello 56, Firenze (Borgo Ognissanti)

tel 055 53 85 465

Web: www.ilpaninotondo.it
Facebook: panino tondo

Twitter:@paninotondo

Le interviste di Comunikafood non sono a pagamento hanno lo scopo di far conoscere gli operatori del settore food & wine nel web.

Se hai un prodotto di nicchia o hai un sito web che tratta di prodotti enogastronomici contatta interviste@comunikafood.it e ti contatteremo prima possibile per conoscerci e farci raccontare la tua storia.

 

foodwine foodwine

Supporta Comunikafood

Comunikafood è un progetto che si sostiene con i contributi dei lettori.
Leggi il nostro progetto e costruiamolo insieme.

food 2.0 recensioni ristoranti social media
foodwineweb

About Anna Costabile

Una laurea e un master in comunicazione d'impresa. Esperienze tra il no profit, agenzie di comunicazione e grandi aziende. L'ultima avventura il fashion dove mi occupo di web e social media marketing E poi c'è il cibo e la cucina passione che ho ereditato dalla mamma e che occupa tutto il mio tempo libero. Da questa passione nasce il progetto e la collaborazione con Comunikafood. Viaggiatrice e amante del buon cibo, soprattutto se locale e di qualità non smetto mai di stupirmi di fronte ai sapori che parlano del territorio che li ha generati e dell'anima di chi li ha preparati. Se avete un ristorante o un luogo del cibo da visitare ... sappiate che potreste trovarmi in incognito in missione per Comunikafood ed Assaggi 2.0.
Google +

Archivio Autore: Anna Costabile

Ti piace?

-->
Scroll To Top