23, novembre, 2014
Gli ultimi articoli
Ti trovi qui: Home » Marketing food » How to Web » Google Currents: Cosa cambia? Vantaggi e ottimizzazione
banner aziendeprodottitipici
Google Currents: Cosa cambia? Vantaggi e ottimizzazione

Google Currents: Cosa cambia? Vantaggi e ottimizzazione

Scritto il: 30 aprile 2012

È appena uscita la versione italiana di Google Currents.
È possibile scaricare l’applicazione Google Currents per dispositivi mobile (Android, Iphone)

Segui Comunikafood

 

google currents comunikafood

Il sistema sembra performante per ricevere e fruire di notizie da tutto il mondo a portata di mano. Google Currents infatti, usando il suo traduttore, semplifica la vita a chi non conosce le lingue.

Quali vantaggi per un’impresa del settore food essere presente su Google Currents?

  • Integrazione

A primo avviso è un ottimo sistema di integrazione che permette di avere maggiore diffusione dei propri contenuti.

  • Flessibilità

Facilmente adattabile ad ogni testo e contesto, facilita il lavoro dei webmaster nella compatibilità del codice di programmazione per il template. Soprattutto per chi non ha aggiornato il proprio sito ad un versione mobile. Il disposiitivo, infatti, permette di visualizzare ogni contenuto originale in un formato di lettura standard. per il mobile

  • Presenza

Esserci è meglio che non esserci. Naturalmente, come ogni cosa è bene farla con senso logico. È ovvio che chi prima arriva meglio alloggia. Attualmente cercando nelle varie categorie sembra che nessuna azienda del settore food & wine italiana sia presente con l’applicazione. La tua azienda potrebbe essere la prima.

  • Ottimizzazione

Essere presenti sulla piattaforma necessita di alcuni accorgimenti. Ottimizza la description della tua app., inserisci sempre immagini “piacevoli” nei tuoi contenuti in modo da avere un’anteprima del contenuto più interessante.

 

Cosa sarebbe interessante aggiungere:

Possibilità di creare community interna a Google Currents, permettendo così agli utenti di scambiarsi valutazioni e feedback sulle varie “fonti” di informazione. Permettendo di segnalare quelle che offrono migliori contenuti per tematica o per caratteristiche cercate dagli utenti.

Servirebbe un motore di ricerca interno più performante, che permetta di selezionare le”fonti” dei feed in base alle caratteristiche di “qualità”.

Se ad esempio gli utenti avessero la possibilità di dare un giudizio su un’app scaricata gli altri avrebbero un sistema di valutazione più qualitativo.

Per il resto è un ottimo lavoro.

Giuseppe Famiani ha creato per voi una mini guida per creare l’applicazione per il vostro blog o sito da inserire in Google Currents.

 Come creare un’applicazione per google currents?

Il primo passo sarà quello di accedere al sito https://www.google.com/producer/ e di loggarsi con le proprie credenziali gmail. Fatto ciò il sistema ci chiederà delle informazioni preliminari:

  • Titolo dell’app;
  • Feed rss;
  • Canale video youtube.

a nostro avviso sono i primi due valori da dover essere inseriti ossia il titolo ed il feed rss. Ecco la schermata di inizio.

Una volta inserite le informazioni ed aver cliccato su Create il sistema cercherà di sincronizzare il feed rss inserito.

Fatto ciò avremo davanti una seconda schermata

dalla schermata Edition settings sarà possibile modificare i campi:

  • Edition name : Nome dell’applicazione;
  • Basic information: inserire la categoria d’appartenenza e la descrizione dell’app;
  • Cover image: L’immagine che spunterà come cover dell’applicazione;
  • Promotional Images: Una immagine “promozionale” che andrà nella home di google currents;
  • Setup Google Analytics: si potrà inserire il codice identificativo di google analytics cosi da tener traccia del traffico sull’app.

Nella schermata Sections troveremo i valori che abbiamo importato precedentemente con il feed rss e sarà possibile personalizzare il layout per i tablet e per gli smarphone. Una caratteristica che abbiamo apprezzato è quella della personalizzazione del template del singolo articolo tramite alcuni tags html.

All’interno della sezione Manage articles sarà possibile gestire gli articoli che vogliamo far visualizzare al lettore finale, sarà possibile modificarli, eliminarli, inserire nuove immagini, video, ecc…

Alla sezione Media Library troveremo tutti i file che avremo uplodati dall’app appena creata. Una funzione che potrà tornare utile per avere sempre a portata di mano tutti i file caricati.

Altra caratteristica che ci ha impressionati favorevolmente è quella di poter gestire vari gruppi e di decidere a cosa gli stessi possono fare accesso ed inoltre se più di un manager si trova all’interno dell’app ed apportano modifiche insieme, le stesse verranno registrate e sincronizzate al momento del salvataggio. Grazie a questa funzione non ci sarà bisogno di dover aggiornare l’app sviluppata, sarà Current stesso ad aggiornare il tutto al momento della sincronizzazione. Questo risultato si avrà cliccando sulla voce Grant access

Dopo aver effettuato la verifica de sito web dalla voce Distribuite ed aver impostato la lingua e deciso in quale parte del Mondo si potrà aver accesso all’applicazione saremo pronti a cliccare sul pulsante di pubblicazione, publish e quindi avremo il link dell’applicazione da poter scaricare.

Riteniamo Google Currents uno strumento di valido supporto per il futuro, un “feed reader” davvero leggero e di piacevole consultazione.

Se ti servono altre info, poni la tua domanda e la condivideremo sulla nostra pagina Facebook con la relativa risposta.

 

foodwine foodwine

Supporta Comunikafood

Comunikafood è un progetto che si sostiene con i contributi dei lettori.
Leggi il nostro progetto e costruiamolo insieme.

applicazioni google currents how to
foodwineweb

About Daniele Vinci

Laureato alla Sapienza in Marketing e Comunicazione, 2 Master alle spalle e tanta energia per cambiare il mondo. Se mi cercate basta che parliate di food, di innovazione e di business …
Google +

Archivio Autore: Daniele Vinci

Ti piace?

-->
Scroll To Top