27, agosto, 2014
Gli ultimi articoli
Ti trovi qui: Home » Marketing food » Locali dove mangiare. Di chi mi fiderò stasera?
banner aziendeprodottitipici
Locali dove mangiare. Di chi mi fiderò stasera?

Locali dove mangiare. Di chi mi fiderò stasera?

Scritto il: 19 gennaio 2012

Pac_Food

Credits image: funadium su Flickr

Come cambia la scelta del locale dove mangiare ai tempi del web?
A quanti sarà capitato di chiedere consigli agli amici per scegliere il ristorante dove portare a cena la potenziale conquista? Ed una volta che conquista è stata fatta a quanti è capitato di fare il primo viaggio a Venezia e chiedere al gondoliere il posto più romantico dove mangiare (e magari ritrovarsi in una oscura bettola per colpa del gondoliere “compiacente” con l’oste!)?
Credo a molti….mentre spero a pochi per l’ultimo caso!

Segui Comunikafood

 

Ed oggi invece cosa succede? Chi è il nostro fidatissimo consigliere? Il web ovviamente!

Allora via con i pomeriggi a leggere recensioni in rete o girare per le città sconosciute con smartphone alla mano per scegliere dove mangiare, fidandoci del post della cerchia di “profani” critici gastronomici su Trip Advisor ed uso il termine “profano” per la differenza sostanziale tra i critici professionisti di Gambero Rosso.
Lontani dalla rigidità delle guide gastronomiche classiche, figli della democratizzazione della critica gastronomica che il web ha permesso, foddies e foodblogger sono sempre più presenti in rete con le proprie opinioni e pareri personali sui ristoranti (ed è proprio su questo punto che i professionisti alzano la voce perché mancano dell’ “autorevolezza” che appartiene al recensore di una guida stellata).

Il successo dei siti gastronomici è dovuto all’immediatezza con cui si arriva all’informazione generate dagli utenti sul ristorante mentre le guide nascono dopo un lavoro di un anno intero e mgari nel frattempo è cambiato il cuoco!

La lista di questi è davvero lunga. Andiamo dai più famosi 2Spaghi e Trip Advisor o Restopolis. Quest’ultimo è un vero e proprio social network attivo su Roma e Milano su cui caricare le foto delle proprie visite e condividerle e che inoltre offre un sicuro servizio di prenotazione. Poi ci sono i blog che non si limitano solo a recensire ma sono calati in un contesto più emozionale e partecipativo, dove il pasto consumato diventa il protagonista di un racconto di vita.

Naturalmente per chi nasce ora è necessario differenziarsi come sostiene Stefano Bonilli in un’intervista apparsa sul numero di dicembre de “La Cucina Italiana”( tanto per restare nell’ambito di commenti e riviste “autorevoli” ndr). Il fondatore del blog il Papero Giallo sostiene che

la credibilità del lavoro del critico 2.0 è data dalla continuità del suo lavoro a cui seguirà la valutazione del pubblico sulla veridicità di quanto letto.

Noi con la nostra sezione Assaggi 2.0 non vogliamo limitarci alla critica gastronomica .

Andremo ad analizzare anche la comunicazione, il modo con cui il nostro ristoratore ci permetterà di creare una relazione che non finisca con l’ammazzacaffè ed un conto che si spera non sia salato.

Analizzeremo la presenza sul web, studieremo i migliori casi di utilizzo del marketing e daremo consigli.

Perché non basta solo mangiare, no?

 

Segui la rubrica Assaggi 2.0 - Locali dove mangiare

foodwine foodwine

Supporta Comunikafood

Comunikafood è un progetto che si sostiene con i contributi dei lettori.
Leggi il nostro progetto e costruiamolo insieme.

dova mangiare recensioni ristoranti ricerca google
foodwineweb

About Anna Costabile

Una laurea e un master in comunicazione d'impresa. Esperienze tra il no profit, agenzie di comunicazione e grandi aziende. L'ultima avventura il fashion dove mi occupo di web e social media marketing E poi c'è il cibo e la cucina passione che ho ereditato dalla mamma e che occupa tutto il mio tempo libero. Da questa passione nasce il progetto e la collaborazione con Comunikafood. Viaggiatrice e amante del buon cibo, soprattutto se locale e di qualità non smetto mai di stupirmi di fronte ai sapori che parlano del territorio che li ha generati e dell'anima di chi li ha preparati. Se avete un ristorante o un luogo del cibo da visitare ... sappiate che potreste trovarmi in incognito in missione per Comunikafood ed Assaggi 2.0.
Google +

Archivio Autore: Anna Costabile

Ti piace?

-->
Scroll To Top