Come vendere olio online: suggerimenti da chi ottiene risultati

14

Mag 12

Come vendere olio online: suggerimenti da chi ottiene risultati

Olio extravergine, Web e nuovi canali…cosa succede?

L’olio extravergine si può vendere anche online!

Quando io insieme a un paio di amici, tutti appassionati di olio a tal punto da diventarne assaggiatori professionali, decidemmo un paio di anni fa di iniziare il progetto Oliving non ne eravamo così sicuri.

Invece a distanza di quasi due anni, Oliving, il primo portale Italiano specializzato nell’olio extravergine di alta qualità, comincia a dare i suoi frutti ed oggi possiamo affermare che vendere olio extravergine online è possibile.

APPROFONDISCI LA TEMATICA: COME VENDERE OLIO ONLINE

vendere vino in germania alimentari e prodotti tipici in germania

Importatori grossisti di prodotti alimentari italiani in Germania

Come ottenere contatti da importatori, grossisti di prodotti alimentari italiani in Germania Qualche anno fa abbiamo costruito questo spazio online con la missione di mettere in contatto produttori con acquirenti, fornitori con produttori e buyers con produttori. Creando, di fatto, un micro cosmo funzionale. Questo progetto è stato portato avanti con discreto successo, mi ha …

0 comments
Oleoteca Online - Vendere Olio E-commerce e Marketplace

Oleoteca Online: Vendita Olio e Marketplace E-commerce

In questo spazio di web, in tutti questi anni, ho sempre affrontato il tema e-commerce NON come un canale di vendita, ma come metodologia di vendita attraverso interfacce web. La sostanza è diversa! Vendere online non è un sistema “alternativo” al punto vendita, semmai un’integrazione, un potenziamento della modalità di vendita. Meglio ancora, un’estensione del …

1 comment
E-commerce Olio evo online idee per vendere online

E-commerce dell’ Olio Evo: Cosa Manca

VENDERE OLIO ONLINE Lo dico molto apertamente, per vendere il tuo olio evo online devi fare un piano di comunicazione seguendo una logica. Lo dico con cognizione di causa, perché il mercato dell’olio extravergine d’oliva è determinato da più fattori e non solo da quello che le persone cercano online. I fattori principali per cui …

0 comments

 

Si, ma come?

Leggi questa guida pratica, con esempi pratici e descrizioni per iniziare a vendere online.

Se state pensando di affidarvi a qualche regoletta preconfezionata di cui il web è pieno, temo che siate sul punto di fare un bel flop. Sto parlando di quelle formulette magiche che ti spiegano come realizzare un sito di commercio elettronico in 10 min. e con pochi euro, pagare un po’ di pubblicità online qua e là (PPC, PPM, Banner, ecc) ed il gioco è fatto. A mio avviso l’unico fatto sicuro sarà lo spreco di tempo, la spesa di un po’ di denaro (qualche centinaia di euro) e tanta, tanta frustrazione.

Dove sta il problema allora?

Da un lato vi è il fattore prodotto; l’olio di oliva è spesso percepito come una commodity. Il consumatore è portato a fare scelte di acquisto basate prevalentemente sul prezzo. Vendere online una commodity non è impossibile ma di certo per nulla semplice.

Dall’altro lato vi è il fattore competitività: un numero elevato di siti web che propongono olio anche acquistabile online.  “Apparire” in questa selva di siti diventa sempre più difficile e costoso, specie se non si ha molto da dire o da offrire nel proprio sito.

Vediamo come sfruttare queste due criticità e trasformarle in opportunità.

Torniamo al discorso della commodity e chiediamoci: l’olio extravergine di oliva è veramente una commodity?

No, risponderebbero tutti coloro i quali hanno un minimo di conoscenza dell’olio extravergine di qualità. L’olio extravergine non è una commodity, è un prodotto complesso, capace di grandissime differenziazioni, dal contenuto salutare immenso e dalla capacità di donare forti emozioni, magari non così “sociali” come quelle del vino, ma sicuramente molto “ghiotte”.

Ma se gli esperti del settore ritengono che l’olio non sia una commodity mentre la maggior parte dei consumatori lo recepisce come tale allora forse il problema sta in una comunicazione non adeguata e sufficiente.

Come farlo con il web

Ecco il punto di giunzione: c’è bisogno di fare comunicazione, di formare il consumatore, di fargli arrivare delle emozioni. In una parola, abbiamo bisogno di Internet, per definizione il canale di comunicazione più virale che esista, dove le informazioni possono viaggiare ad altissima velocità e raggiungere un pubblico che altri canali non raggiungono.

State forse pensando allora di raggiungere questo scopo aggiungendo sul vostro sito qualche articoletto scopiazzato da Internet del tipo: Olio e Salute, L’olio di qualità, Come si fa l’olio, ecc.?

Se è così state pensando male. Quegli articoli, specie se un po’ scopiazzati, andranno ad aggiungersi alle tonnellate di byte-spazzatura di cui il web è pieno e per il quale nessuno (nemmeno i motori di ricerca) dedicherà un minimo di attenzione.

No, oggi fare comunicazione su Internet vuol dire ingaggiare un rapporto proattivo con i propri consumatori e meglio ancora potenziali consumatori.

Bisogna diventare social

In una parola, bisogna diventare Social, usare a 360° tutti gli strumenti che le social network mettono a disposizione (Facebook, Google+, Tweeter, Pinterest,….)

Di nuovo, pensate di farvi un profilo per ognuno dei social media e finito lì? Tempo perso, lasciate perdere.

Bisogna essere presenti sui social in modo continuativo, propositivi, informativi, ecc, ecc.

Questo è un lavoro lungo che richiede molto tempo. Per la parte tecnica e strategica vi potete affidare ad esperti, ma sui contenuti no, su quelli dovrete esserci voi, con la vostra conoscenza e passione, perché sarà la passione che dovrete trasmettere e che vi permetterà di raggiungere i consumatori e fidelizzarli.

Naturalmente ogni attività su Internet, dalla scelta del dominio, al layout del sito sino alla vostra presenza sui social network deve essere studiata ed analizzata opportunamente (o strategicamente se preferite), tenendo sempre ben presente il vostro Target. Internet è pieno di ragazzini pronti a spendere un sacco di soldi per scaricare musica, video, giochi o altro. Non credo però che gli possa interessare l’acquisto del vostro olio, specie se di alta qualità e a caro prezzo. Forse è meglio andare a cercare un profilo più interessante, che so, un/una giovane 40 enne con un buon impiego, per esempio.

Ma questo non è un grosso problema. Il canale elettronico meglio di qualunque altro permette di filtrare i consumatori secondo il target maggiormente interessato all’olio di alta qualità.

Internet infine è globale, un’opportunità enorme da prendersi in seria considerazione quando si parla di vendita di olio online. Se voi foste un produttore di ghiaccio e aveste la possibilità di venderlo sia agli Africani che agli Esquimesi, con chi iniziereste la vendita? Con gli Africani? Ci avrei giurato!

Ebbene, per l’olio è la stessa cosa. Pensare di puntare tutto e solo sull’Italia potrebbe non essere la scelta migliore. L’Italia è tra i primi produttori al mondo di olio e sono in tanti i cittadini Italiani che hanno la “presunzione” di sapersi trovare il miglior olio di oliva da soli, magari dal vicino, dall’amico, dal parente, ecc (spesso consumano della grande porcheria…ma questo è un altro discorso).

Diversificare

Un mercato di questo tipo è sicuramente meno facile rispetto a mercati esteri, dove c’è una grande richiesta di olio extravergine di alta qualità che, non essendo prodotto, viene interamente importato.

 

Personalmente suggerirei di prendere in forte considerazione la propria presenza anche all’estero. Certo, non è facile, perché per farlo in modo professionale, occorre avere un sito in lingua (Francese se si vuole andare in Francia, Tedesco se si vuole andare in Germania, ecc) ed anche tutte le attività “social” dovranno essere in lingua. La soluzione potrebbe essere quella di affidarsi a dei professionisti e comunque fare un passo alla volta, concentrandosi su di un paese alla volta.

Comunque sia il modo con cui si approccia Internet l’importante è farlo tenendo presente il paradigma appena visto: comunico – differenzio – vendo.

Articolo scritto da – Paolo Amerio – Co-founder OLIVING

Immagine tratta da nonciclopedia.wikia.com

Vuoi sapere come fare a vendere Olio Extravergine di oliva online? Lascia un commento qui sotto:

Comunikafood consulenza ecommerce alimentare

Hai un progetto da realizzare?

Vuoi promuoverti in Germania?

Vuoi ottenere più traffico profilato sul tuo sito e-commerce?

Vuoi avere contatti da privati che vogliono comprare alimentari online?

Noi ci occupiamo di analisi e sviluppo progetti e-commerce, contattaci per un confronto.

Fornisco il consenso al trattamento dei dati ai sensi del D.lgs. n.196/2003 (Leggi l'informativa sulla privacy)

Accetto di poter ricevere altre comunicazioni di carattere commerciale (Leggi condizioni)

Consulente e-commerce e vendita online: Daniele Vinci

Mi occupo di marketing per le aziende che vogliono sfruttare l’e-commerce per vendere online.

Ho costruito Comunikafood nel 2011 ed oggi è il portale italiano più presente sui motori di ricerca riguardo le tematiche “Come vendere alimentari online”, “ecommerce alimentari” e “marketing alimentare”. Se cerchi su Google queste tematiche ti accorgerai della presenza rilevante di Comunikafood.

Insieme alla mia squadra, di cui io sono il web project manager, curiamo progetti Seo per migliorare la presenza digitale delle imprese online rispetto agli argomenti di loro interesse. Curiamo le attività di promozione attraverso i circuiti di pubblicità online e pianifichiamo le attività necessarie per costruire un progetto commerciale online.

Altri progetti di cui sono parte: Bizzwai.it (Marketplace Alimentare) | Reportnotprovided.com (Report Marketing e Analisi Seo) | 3nastri (Comunicazione e identità grafica)

34

34 commenti su “Come vendere olio online: suggerimenti da chi ottiene risultati

  • ciao mi interessa tanto sapere come fare a far conoscere il mio olio

    • Ciao Andrea,

      grazie per essere passato da Comunikafood.

      Per rispondere alla tua domenda servirebbe un po’ di più di un semplice commento.

      Proverò comunque a riassumerti in 5 punti le cose che assolutamente dovrai fare per vendere il tuo olio, ammesso che tu abbia già l’olio, il modo per imbottigliarlo e sappia già come si ditribuisca la logistica per la vendita etc …

      Per iniziare a vendere online dovrai:

      Creare un nome – per renderlo identificabile

      Creare un logo – per renderlo riconoscibile e far leva sul valore aggiunto

      Creare gli strumenti di vendita: e-commerce, ed usare Blog e Social Media per amplificare le possibilità di connessioni con potenziali acquirenti

      Posizionare il tuo e-commerce tramite tecniche di posizionamento (SEO)

      Programmare un campagna pubblicitaria online per aumentare le possibilità di conversione (vendite) del tuo prodotto

      Questi punti andrebbero approfonditi singolarmente, trattati con le dovute misure in base ai tuoi obiettivi.

      Dovresti informarti sui canali di export per aumentare il bacino di clienti, noi, ad esempio, abbiamo i contatti di persone che possono sviluppare business all’estero.

      IMPORTANTE!

      Vendere olio, soprattutto all’estero, non è una cosa semplice, ma neanche impossibile.

      Il web offre delle possibilità maggiori rispetto ad un contesto locale, questo non significa che un e-commerce vuol dire vendere sicuramente. Le regole del mercato rimangono sempre le stesse, sia tramite il web sia tramite il commercio tradizionale. Le 4 P del marketing sono sempre attuali!

      • ciao sono Carlo produco 1000 litri all anno di olio purissimo di olio exstra vegine vorrei sapere come fare per venderlo senza fare l imbottigliamento e vorrei sapere come fare a venderlo su internet siamo in provincia di Caserta e l olio viene prodotto in collina nei comuni di Galluccio,Conca della Campania e Sessa Aurunca

        • Ciao Carlo,
          per venderlo senza imbottigliamento dovresti venderlo all’ingrosso con latte conformi alla vendita.

          Per venderlo su internet io ti consiglio di fare i primi passi leggendo la nostra guida che trovi su http://www.lulu.com.foodwineweb
          Se trovi problemi nella procedura d’acquisto fammi sapere che provvederemo a risolvere il problema.

          Nel frattempo ti consiglio di seguirci su questo sito, dove diamo sempre dei suggerimenti per usare meglio internet per vendere.

  • salve… ogni anno con tanto amore produco circa 1000-1500 litri di olio purissimo riuscendo a recuperare le spese ed andare anche sopra di qualche centinaia di euro…
    però un mio amico mi ha consigliato di venderlo all’estero, tipo in America, dove il nostro olio è venduto a peso d’oro…
    Mi sapreste indicare come fare?.. c’è qualcuno di voi che è riuscito… io i passi di fare profili fb e altri social network li ho gia fatti ma niente.. poi ci sono costi fissi molto alti che non permettono di avere prezzi da supermercato come vuole la gente… grazie a presto

    • Ciao Federico,

      Per prima cosa è necessario costruire la struttura di vendita online … non basta aprire account sui social network per vendere.

      il tema export è molto attuale e di interesse per le piccole imprese. Il reale problema delle piccole produzioni è che non avendo grandi quantità di Olio (in questo caso) non riesco a trovare il giusto equilibrio economico per l’espertazione.

      Diverso è se si prova ad aprire un e-commerce e si vende al dettaglio le singole bottiglie. Anche in queso caso però è necessario documentarsi bene sulla burocrazia e sulla fiscalità della vendità Oltreoceano, tramite consulenti export, trovi consulenti di questo tipo presso la Camera di Commercio della tua Provincia.

  • ma dal punto di vista fiscale cosa devo fare?

  • io vendo trenta litri di olio di CINQUE GIORNI FA , FRESCO FRESCO . A CHI è INTERESSATO CHIAMI AL 3392113989 (SICILIA )

  • Vendo olio extravergine di oliva biologico. 6,50 euro/litro. L’olio proviene da Castel d’judica in provincia di Catania. chiunque voglia contattarmi, questa è la mia email: [email protected]

  • HO in gestione un frantoio in provincia di Prato, abbiamo circa 200 soci che sono ben contenti di lasciarci l’olio prodotto. Vorrei aprire un canale di vendita all’estero ma non so da ce parte iniziare. Qualche suggerimento?? [email protected]

    • Gentile Frantoiovalledelbisenzio

      le rispondo in merito alla sua domanda posta sul blog:

      – Ho in gestione un frantoio in provincia di Prato, abbiamo circa 200 soci che sono ben contenti di lasciarci l’olio prodotto. Vorrei aprire un canale di vendita all’estero ma non so da che parte iniziare. Qualche suggerimento?? –

      Con 200 soci e altrettanta produzione d’olio extravergine si può pensare ad un business online abbastanza interessante.

      La mia domanda è:

      Cosa vi servirebbe per cominciare?

      200 soci possono generare una forza competitiva interessante nei mercati esteri.

      Oltre alla piattaforma di vendita servirebbe promuovere correttamente il sito al fine di facilitare l’interesse degli acquirenti privati, ma soprattutto buyers esteri al vostro prodotto.

      In base alla vostra dimensione associativa si potrebbe infatti pensare meglio ad un canale Business to Business.

      Se vuole possiamo approfondire meglio telefonicamente o via skype.

  • CIao Valentina, hai già un sito in inglese?

    Comincia a costruire l’identità online della tua azienda e il tuo olio avrà maggiori possibilità di essere acquistato dall’estero.

    Se non sai dove cominciare, comincia leggendo foodwineweb, la nostra guida che trovi qui: http://www.foodwineweb.it

    Se servono altre informazioni rimango a disposizione.

  • salve mi chiamo alessio, il mio olio è garganico dop , sarei curioso di sondare il mercato internazionale vista la qualità del prodotto, come fare? bella domanda,,, scusate l ignoranza totale in materia,..

    • se mi lascia la sua email possiamo scambiare 2 parole per un export in ASIA SALUTI

      • Claudio, possiamo anche pubblicare un post a riguardo scritto da lei se può interessarle.

      • salve Claudio, io produco olio DOP dell’alto crotonese, Calabria. è possibile sapere qualcosa per questo export dell’Asia.
        Saluti

      • Ciao Caudio anche io produco olio di oliva dop in sabina e voleo esportarlo

      • Avrei bisogno di indicazioni per vendere olio allestero

      • abbiamo un olio extra-vergine di oliva eccellente prodotto in Basilicata,se è interessato ci contatti e visiti il sito

    • Ho un ottimo extravergine se ti può interessare il mio indirizzò mail e’ [email protected]

  • Ciao da un pò di anni mi farnetica l’idea di commercializzare il mio olio su internet in modo che esso si possa vendere nel mercato del centro Europa prevalentemente.Io sono in possesso di circa 100 alberi di ulivo tra la quale in maggioranza con due-tre secoli di vita tramandate e tralasciate dai nostri antenati, dunque la mia questione si basa sulla qualità del prodotto visto che l’oliva viene raccolta, macinata è conservata in maniera totalmente biologica ma purtroppo il prodotto riserva sempre un pò di acidità come fare?
    Aspetto vostre informazioni a riguardo è se vi può essere di aiuto la mia e-mail: [email protected] GRAZIE è SALUTI.

    • Ciao Andrea,

      nonostante il mercato dell’olio sia molto interessante, venderlo online richiede tempo e un investimento costante per costruire la piattaforma di vendita, mantenerla e promuoverla.

      Se vuoi ne parliamo meglio via skype.

      Scrivici a [email protected] e concordiamo un appuntamento.

  • Ciao a tutti, sono una produttrice di ortaggi e olio extravergine d’oliva Pugliese.Mi piacerebbe ricevere consigli per aprire un canale di commercializzazione estero se qualcuno ha dei consigli da darmi saranno ben accetti!

    • Ciao Costantina,

      vendere i tuoi prodotti all’estero sarebbe molto bello e divertente, ma devi tenere in considerazione i costi di startup.

      Soprattutto per ortaggi servono dei vettori specializzati, per l’olio bisogna rispettare delle normative specifiche.

      Non è impossibile, serve però fare un Business Plan in base alle tue risorse e mezzi a disposizione per valutarne la sostenibilità economica del progetto.

  • Salve, sono un giovane imprenditore agricolo, sto cercando di lanciare il mio meraviglioso olio extravergine prodotto nella provincia di Reggio Calabria sia in Italia che all’estero. Mi potete indirizzare in qualche modo? Ho creato un marchio, la pagina fb sono su più siti di vendita online ma ancora poco. Grazie in anticipo

  • Salve, sono un giovane imprenditore agricolo, cerco un canale per l’export verso i paesi asiatici
    Mi potete indirizzare in qualche modo? Grazie in anticipo

  • Salve, sono un giovane imprenditore agricolo, sto cercando di lanciare sul mercato il mio olio extravergine d’oliva prodotto a Trani (BT) in Puglia. Il mio intento è quello di valorizzare il nostro olio attraverso una sana informazione sui notevoli principi attivi dell’extravergine d’oliva,sia nel mercato italiano che in quello estero. Ho necessità di avere informazioni molto dettagliate sugli investimenti da effettuare ed inoltre avrei bisogno di diversi consigli su come iniziare a vendere online.

    • Sono 1 produttore siciliano evorrei un aiuto x vendereolio

  • vendita olio extra vergine a 600 euro a ql (gradazione 0,5)
    olio vergine a 500 euro a ql (gradazione 1,3)

  • Francamente un bell’articolo. Leggo con interesse il sito https://www.comunikafood.it. Proseguite
    così.

    clicca questo link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *