Cosa Dovrebbero Fare i Commercianti di Cibo Online

6

Mag 14

Cosa Dovrebbero Fare i Commercianti di Cibo Online

Se vendi cibo online devi essere consapevole che stanno nascendo sempre più servizi ecommerce simili al tuo.

Le aziende, i produttori, più semplicemente degli imprenditori del web stanno costruendo piattaforme di vendita alimentare online. Tu sei destinato a migliorarti se non vuoi svanire nel nulla dopo la seconda pagina dei motori di ricerca.

Ti dirò una triste verità che nessuno vuole dire per non impaurirti: Online, chi ha più soldi vince!

Fissati queste semplici parole in mente.

Il web è una “finta” democrazia.

Sì, fidati, è così!

C’è solo un modo per sopravvivere a questa ingiusta (o forse aristocratica) realtà: Aggiornarsi, Migliorare e Differenziare l’Offerta.

Siediti ed ascolta:

Per aggiornarsi serve del tempo, lo so.

Tu non ne hai, lo so.

Allora devi capire che se non hai le finanze per pagare un team preparato e competente che ti aiuti a capire come devi migliorare e ti fornisce gli strumenti per farlo, l’unica soluzione è unirti a persone simili a te.

No, non perdere tempo a cercare finanziamenti improbabili che ti chiedono miliardi di garanzie che tu non  hai, fidati, fai prima a trovare persone simili a te con cui costruire un progetto commerciale.

Pianifica, definisci degli obiettivi reali.

Se non sai come fare posso aiutarti a capire meglio come iniziare, ma non perdere tempo.

Ogni giorno vedo nascere nuovi progetti online orientati a vendere cibo tramite il web. La cosa positiva è che (quasi) tutti lo stanno facendo nello stesso modo (sbagliato).

Pensano che vendere online sia come aprire un banchetto di frutta e verdura al mercato. Gente che partecipa a fiere di settore spendendo 10, 15, 20 mila euro e poi non investe in una presenza online decente. Lasciali sbagliare, è la tua salvezza.

Per differenziarti devi diventare un punto di riferimento riconoscibile per un segno specifico del tuo business, vuoi un esempio? Te ne do più di uno.

  1. Vendi cibo speciale, per chi soffre di allergie. Le allergie sono una nicchia che sta aumentando di valore, ed online ci sono ancora pochi esempi validi su cui mi fiderei di comprare.
  2. Vendi prodotti regionali esclusivi. Non vendere roba dozzinale. Stupisci con packaging di design e servizio esclusivo di vendita. Fai partecipare i produttori.
  3. Vendi a rivenditori e non a privati, ma fallo in maniera esclusiva. Tutti si concentrano sui privati, pensano di essere dei piccoli supermercati online. Stupidi, non hanno capito niente. Il web è altro.
  4. Vendi SOLO con offerte speciali e su prenotazione, renditi un punto esclusivo. potrebbe essere un modo per posizionarti in una fetta di mercato sempre verde.
  5. Vendi SOLO locale, non pensare al di là delle tue possibilità. Usa la testa. Diventa Local con il web.
  6. Scegli strumenti differenti. Youtube, in primis, Instagram, se punti ad una nicchia di mercato, Video Blogging, se ti piace cucinare, viaggiare, scoprire nuovi gusti del cibo. Sì, anche i Social Media devono diventare il tuo “pane quotidiano”.

Ti bastano? Se no, rimani in contatto e ti fornirò altri consigli utili.

In fine gustati questo video, a parte il numero elevato di visualizzazioni che hanno permesso di far conoscere questo fenomeno della vendita, ti posso assicurare, avendolo visto dal vivo, che le persone vanno al mercato per assistere al suo show e lui ad ogni siparietto di circa 5/6 minuti vende almeno 4/5 prodotti.

Sai perché? Perché fa quello che altri fanno male, si è posizionato per un argomento, in questo caso modo di fare, specifico e si è differenziato dalla massa. Spero possa stimolarti delle idee.

Comunikafood consulenza ecommerce alimentare

Hai un progetto da realizzare?

Vuoi promuoverti in Germania?

Vuoi ottenere più traffico profilato sul tuo sito e-commerce?

Vuoi avere contatti da privati che vogliono comprare alimentari online?

Noi ci occupiamo di analisi e sviluppo progetti e-commerce, contattaci per un confronto.

Fornisco il consenso al trattamento dei dati ai sensi del D.lgs. n.196/2003 (Leggi l'informativa sulla privacy)

Accetto di poter ricevere altre comunicazioni di carattere commerciale (Leggi condizioni)

Consulente e-commerce e vendita online: Daniele Vinci

Mi occupo di marketing per le aziende che vogliono sfruttare l’e-commerce per vendere online.

Ho costruito Comunikafood nel 2011 ed oggi è il portale italiano più presente sui motori di ricerca riguardo le tematiche “Come vendere alimentari online”, “ecommerce alimentari” e “marketing alimentare”. Se cerchi su Google queste tematiche ti accorgerai della presenza rilevante di Comunikafood.

Insieme alla mia squadra, di cui io sono il web project manager, curiamo progetti Seo per migliorare la presenza digitale delle imprese online rispetto agli argomenti di loro interesse. Curiamo le attività di promozione attraverso i circuiti di pubblicità online e pianifichiamo le attività necessarie per costruire un progetto commerciale online.

Altri progetti di cui sono parte: Bizzwai.it (Marketplace Alimentare) | Reportnotprovided.com (Report Marketing e Analisi Seo) | 3nastri (Comunicazione e identità grafica)

2

2 commenti su “Cosa Dovrebbero Fare i Commercianti di Cibo Online

  • Ciao Daniele, ottimi consigli!
    Ti chiedevo: è vero che ci sono ferree regole di tracciabilità dei prodotti venduti (quale lotto a quale cliente) a cui devono sottostare anche i gestori di portali e-commerce?

    Grazie,
    Ciro

    • Ciao Ciro,
      ad essere sincero non ne sono a conoscenza, ma mi informo e ti aggiorno.

      Mi risulta strano che ci debba essere tracciabilità sul lotto venduto a dei clienti.

      L’unica cosa che mi viene in mente è la possibilità che ogni lotto venduto da grossista sia tracciabile per comprendere le dinamiche commerciali tra fornitori e distributori.

      Mi risulta difficile e contro ogni regola di privacy dover controllare i lotti venduti a privati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *