Ecommerce Alimentare: Quali Prodotti Si Vendono Meglio

14

Gen 16

Ecommerce Alimentare: Quali Prodotti Si Vendono Meglio

VUOI APRIRE UN ECOMMERCE ALIMENTARE PER VENDERE PRODOTTI ALIMENTARI TIPICI  ONLINE?  ALLORA LEGGI QUESTO ARTICOLO

La prima cosa da fare, per poter avviare un ecommerce alimentare, è essere in possesso dei requisiti necessari alla vendita di alimentari.

Prima di andare avanti nella lettura, ti consiglio vivamente di avere le idee e prendere coscienza del fatto che ? vendere online significa avviare un’impresa.

Come ogni impresa, serve un investimento iniziale e avere una visione completa d’insieme per poter partecipare in maniera coerente sul mercato in cui andrai a competere.

 

ALCUNE RISPOSTE A DOMANDE CHE SPESSO MI FANNO SULLA VENDITA DI ALIMENTARI ONLINE CON UN ECOMMERCE

Io non venderò direttamente il prodotto, ma lo farò spedire dal produttore. Devo avere lo stesso una licenza di vendita?

Sì, devi avere lo stesso una licenza di vendita; Ed essendo alimentari sei soggetto a controllo, quindi devi essere in possesso di requisiti igienico sanitari a norma e avere una qualifica adatta alla somministrazione di alimenti e bevande.

? Esiste un’alternativa che NON prevede di essere soggetto responsabile della vendita, ma posso spiegarti e dimostrarti esempi pratici a voce dopo avermi contattato.

Se vendo i prodotti alimentari di alcuni produttori alimentari che ho selezionato, e li etichetto con un mio brand (etichetta di private label), come posso avviare l’attività di vendita online?

Prima di iniziare la vendita di alimentari online mettendo il tuo marchio, ti consiglio di fare un’analisi della concorrenza e valutare i costi di avviamento per un’impresa del genere.

In base alla mia esperienza, per avviare un’impresa di rivendita prodotti alimentari con un proprio marchio, devi considerare NON meno di 70.000€ per l’avvio dell’attività, se hai già un tuo magazzino attrezzato. Se no devi aggiungere il costo di gestione di un magazzino.

Sì, certo, si può fare tutto con molto meno, ma poi quando ti renderai conto che la mia stima NON era così folle, non dire che non ti avevo avvisato!

Posso vendere prodotti tipici fatti in casa su internet?

No, non puoi venderli per legge. A meno che non abbia un laboratorio artigianale autorizzato ed a norma, NON puoi vendere alimentari senza che abbia una licenza alla vendita.

Quanto costa realizzare un sito ecommerce  per vendere alimentari online?

Come dico a tutti: Il costo che deve preoccuparti di più NON è la realizzazione di una struttura web, ma il suo mantenimento e l’investimento da fare per far sapere che esiste il tuo ecommerce per vendere prodotti tipici online.

Sono posizionato benissimo sui motori di ricerca con il mio ecommerce alimentare, ma vendo poco, cosa devo fare?

Innanzitutto capiamo meglio cosa intendi per “posizionato benissimo sui motori di ricerca”.

Fatta questa analisi, si passa a verificare realmente le tue potenzialità di vendita. Poi al grado di concorrenza online e solo all’ultimo si può provare a comprendere le dinamiche da stimolare per incentivare l’acquisto dei tuoi prodotti attraverso il web, ma non solo dal web.

Voglio vendere il mio olio extravergine biologico online perché è buonissimo

Ottimo, se il tuo olio extravergine d’oliva è buonissimo abbiamo già un motivo valido per iniziare, ma resta da valutare tutti gli altri 1.000 motivi per cui NON è sostenibile economicamente per la tua impresa farlo.

ECOMMERCE ALIMENTARE: QUALI SONO I PRODOTTI ALIMENTARI CHE SI VENDONO DI PIÚ ONLINE ?

Questa è la famosa domanda da 1 Milione di dollari. 🙂

Non c’è nessuna classifica realistica in tal senso.

Quello che serve valutare, prima di investire nella realizzazione di un ecommerce per vendere alimentari online è tutto il contesto di vendita e soprattutto serve che l’organizzazione per erogare il servizio di vendita sia testato e verificato per ridurre il rischio di errori, o intoppi nel processo di vendita.

Certamente, quello che si può stimare è il volume di ricerche per determinati prodotti e studiarne l’intento di ricerca.

Studiare l’intento di ricerca delle differenti query (composizione di parole chiave sui motori di ricerca) per un ecommerce alimentare, , significa filtrare le ricerche che hanno maggiore probabilità di generare un acquisto o di costruire un dialogo.

ESEMPIO PRATICO

Ipotizziamo che attraverso il tuo sito ecommerce venda confetture.

Tra queste hai la marmellata di cipolle di tropea. Il tuo scopo è comprendere quanto questo prodotto sia appetibile. Di seguito trovi alcune ricerche che ho fatto nel merito.

Quello che noterai è che nonostante alcune query siano similari, il volume di ricerca cambia e questo è un parametro di valutazione importante in un piano strategico di posizionamento sui motori di ricerca.

La domanda da porsi è:

Chi cerca marmellata di cipolle sta cercando una ricetta per farla in casa o sta cercando la marmellata da comprare?

Per rispondere obiettivamente a questa domanda serve procedere in 2 step:

  1. Acquistare annunci sponsorizzati che rimandano ad una pagina dedicata alla marmellata di cipolla di tropea e invitare all’acquisto.
    1. In questo modo verifichiamo la “domanda” e comprendiamo se la ricerca porterebbe vendite o solo curiosi in cerca di ricette.
  2. Una volta verificato l’appeal di vendita si fa un’analisi della concorrenza per le ricerche correlate alla “marmellata di cipolla di tropea” e si studia il piano editoriale sartoriale indicato per posizionarsi prima di tutti gli altri per le rispettive ricerche della marmellata di cipolle di tropea

Ricerche google trend cipolla di tropea Ricerche marmellate cipolle di tropea Marmellata di cipolle di tropea

marmellata di cipolle di tropea - Cerca con Google

 

ECOMMERCE ALIMENTARE: QUALI PRODOTTI ALIMENTARI CONSIGLIO DI VENDERE ONLINE CHE POTREBBERO AVERE MAGGIORE POSSIBILITÀ? 

 

In funzione di quelli che sono i miei studi giornalieri sul tema ecommerce e vendite alimentari, posso darti delle indicazioni su quali siano i prodotti alimentari che hanno maggiore possibilità di vendita online e come valutare possibili opportunità

I prodotti alimentari che si vendono di più online sono quelli di cui si ha conoscenza.

Può sembrare una banalità, ma non tutti sono consapevoli del fatto che il web SIA solo un’interfaccia digitale di ciò che i prodotti alimentari rappresentano fisicamente negli store.

La domanda di acquisto di un prodotto alimentare nasce, cresce e si sviluppa dopo uno stimolo fisico e di degustazione.

La probabilità che una persona acquisti un prodotto alimentare senza averne mai sentito parlare o mai avuto l’opportunità di assaggiarlo è molto scarsa.

Qualche eccezione a questa regola vale per il vino. Oltre i vini più noti, le piccole cantine hanno delle possibilità di vendita in seguito a ricerche “nuove” di vini meno conosciuti.

In tal senso sono nati progetti web interessanti che aggregano le piccole cantine online e offrono delle possibilità di vendita attraverso un’unica interfaccia web.

cannoli bizzwai

COME STIMOLARE L’ACQUISTO DI PRODOTTI ALIMENTARI CON UN ECOMMERCE ALIMENTARE?

Per stimolare l’acquisto di prodotti alimentari attraverso une commerce serve lavorare su più livelli.

In primis, serve sfruttare il più possibile la comunicazione del prodotto, quando si ha la possibilità di farlo assaggiare o farlo trovare fisicamente nei luoghi di incontro.

? Di questo posso mostrati degli esempi pratici quando mi contatterai.

Il tuo sito ecommerce NON è una banale vetrina online, ma deve rappresentare un servizio di vendita, quindi serve investire nella costruzione di un Brand forte e riconoscibile.

Le persone che arrivano sul tuo sito ecommerce devono già sapere cosa fai.

A meno che non sia l’unico rivenditore ufficiale online di un determinato prodotto, la concorrenza sui motori di ricerca può essere molto forte su determinati prodotti.

? Approfondisci il tema: Come Far trovare il Proprio Ecommerce Alimentare sui Motori di Ricerca

posizionamento ecommerce alimentare

Come Far Trovare il Tuo Ecommerce Alimentare sui Motori di Ricerca

Lo sai come posizionare il tuo ecommerce alimentare sui motori di ricerca? Ti spiego in breve cosa serve: Affidarti a chi sa fare questo mestiere 😛 A prescindere da tutto, è necessario che tu comprenda che il web non è uno spazio chiuso, ma una rete composta da connessioni più o meno attive e con …

6 comments

Motivo per cui, nella prima fase di startup, il mio consiglio è di essere molto presente ad eventi pubblici, presentare il più possibile la tua idea d’impresa e soprattutto sfruttare la tua rete stretta di contatti per stimolare nuove connessioni.

LA MIA PERSONALE CLASSIFICA DI PRODOTTI ALIMENTARI CHE HANNO MAGGIORE POSSIBILITÀ DI VENDITA ONLINE (CON UNA CORRETTA STRATEGIA COMMERCIALE E PROMOZIONE ALLE SPALLE)

[list line=”no” style=”style1″]
  • miele
  • olio extravergine di oliva
  • confetture
  • farine spaciali
  • prodotti alimentari a base di canapa
  • prodotti senza glutine
[/list]

 

PRIMA DI CHIUDERE È BENE CHE TI LASCI UN’ULTIMA RIFLESSIONE PER EVITARE DI FARE VALUTAZIONI AFFRETTATE:

Vendere alimentari online NON è semplice, per vendere serve studiare la metodologia di vendita più funzionale ai bisogni delle persone. Non basta avere un sito ecommerce, come non basta partecipare ad eventi.

L’investimento necessario per avviare un’impresa del genere e avere delle possibilità di sviluppo NON è inferiore a 50.000€ (di più sì, di meno no)

Se pensi di poter fare tutto con 10.000€ ti consiglio vivamente di non farlo.

Per avere maggiori dettagli sai dove trovarmi.

Comunikafood consulenza ecommerce alimentare

Hai un progetto da realizzare?

Vuoi promuoverti in Germania?

Vuoi ottenere più traffico profilato sul tuo sito e-commerce?

Vuoi avere contatti da privati che vogliono comprare alimentari online?

Noi ci occupiamo di analisi e sviluppo progetti e-commerce, contattaci per un confronto.

Fornisco il consenso al trattamento dei dati ai sensi del D.lgs. n.196/2003 (Leggi l'informativa sulla privacy)

Accetto di poter ricevere altre comunicazioni di carattere commerciale da parte dello staff di Comunikafood o di altri partners commerciali che offrono servizi correlati (Leggi condizioni) AccettoNo, non accetto.

Qualora non accettassi, non potrai ricevere i servizi richiesti. Esclusivamente per comunicazioni non commerciali scrivere sulla nostra pagina Facebook. Le informazioni per vendere online o per aprire un e-commerce sono richieste commerciali a cui non risponderemo dalla pagina Facebook.

Consulente e-commerce e vendita online: Daniele Vinci

Mi occupo di marketing per le aziende che vogliono sfruttare l’e-commerce per vendere online.

Ho costruito Comunikafood nel 2011 ed oggi è il portale italiano più presente sui motori di ricerca riguardo le tematiche “Come vendere alimentari online”, “ecommerce alimentari” e “marketing alimentare”. Se cerchi su Google queste tematiche ti accorgerai della presenza rilevante di Comunikafood.

Insieme alla mia squadra, di cui io sono il web project manager, curiamo progetti Seo per migliorare la presenza digitale delle imprese online rispetto agli argomenti di loro interesse. Curiamo le attività di promozione attraverso i circuiti di pubblicità online e pianifichiamo le attività necessarie per costruire un progetto commerciale online.

Altri progetti di cui sono parte: Bizzwai.it (Marketplace Alimentare) | Reportnotprovided.com (Report Marketing e Analisi Seo) | 3nastri (Comunicazione e identità grafica)

1

Un commento su “Ecommerce Alimentare: Quali Prodotti Si Vendono Meglio

  • prodotti alimentari di alta qualità! Miele, confetture, olio, pasta, sughi pronti biologici!! Entra nel sito e prova! pievesluce[dot]com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *