Ecommerce Alimentare: I Motivi per cui NON Vendi

8

Lug 15

Ecommerce Alimentare: I Motivi per cui NON Vendi

VENDERE CIBO ONLINE è un’attività complessa

Le prime attività da svolgere per organizzare l’attività ecommerce:

 

Utilizzare il web per avviare un’attività commerciale richiede impegno, strategia e conoscenza del contesto in cui si opera.

Ti spiego subito il motivo per cui non vendi quanto vorresti

Ogni giorno scopro almeno 10 siti ecommerce. Di questi almeno 9 chiuderanno entro 1 anno di attività.

Il motivo? È semplice!

 Leggi bene: Si cerca di affrontare l’Oceano con un piccolo scafo, senza tener conto del lungo viaggio, né delle intemperie, né del carburante necessario per non rimanere in panne in mezzo all’ Oceano.

Quindi è impossibile vendere prodotti tipici alimentari online?

No, non è impossibile. Ma serve costruire la propria attività commerciale partendo dal presupposto che il web da solo NON basta.

Serve pensare ed agire come in un contesto multidimensionale, muovendosi tra web, fiere, eventi, punti vendita e sfruttando meglio il prodotto come “strumento” di comunicazione.

Le persone che acquistano cibo da un servizio web lo fanno per:

  • Istinto
  • Prova
  • Comodità
  • Vantaggio
  • Reperibilità del prodotto

 

Leggi: Come stimolare il desiderio di acquisto per vendere prodotti alimentari online

 

Quali sono i prodotti che hanno maggiore probabilità di essere venduti online?

Non esiste nessuna lista prodotti, serve studiare il mercato e costruire l’offerta più pertinente per soddisfare la domanda.

Nel caso dei prodotti alimentari la domanda è latente e va stimolata da altri contenuti.

Vuoi un report che ti mostra quali sono i prodotti alimentari che ti conviene vendere online oggi?

Voglio un preventivo per una ricerca di mercato

 

Sicuramente c’è una forte correlazione tra:

  • Tradizioni e gusto
  • Territorio e prodotti
  • Ricette e dieta alimentare
  • Benessere e alimentazione sana
  • Biologico e mangiare bene

 

Queste correlazioni vanno espresse attraverso contenuti all’interno di un’offerta commerciale

  • Serve farlo studiando COME le persone cercano sui motori di ricerca.
  • Studiando i comportamenti dei visitatori del sito generati dalle campagne advertising
  • Studiando l’offerta dei competitors

 

Suggerimento: Se usi Google Analytics ti sarai accorto che dentro Acquisizione > Tutto il Traffico > Canali > Organic Search

Prima potevi visualizzare come le persone scrivevano per trovare i tuoi contenuti. Adesso invece esiste la voce “Not Provided“.

Conoscere i Not Provided tuoi e soprattutto quelli dei concorrenti significa avere una visione delle strategie migliori per superare gli altri sulla SERP.

Noi abbiamo lavorato ad un servizio per studiare la concorrenza sui motori di ricerca

 

Ti piacerebbe essere posizionato sulla SERP in corrispondenza di chiavi di ricerca sui prodotti alimentari che vendi attraverso il tuo sito ecommerce?

Noi possiamo studiare il tuo caso e capire quante risorse servono per farlo. Se ti servono maggiori dettagli puoi contattarmi (anche con un commento qui sotto l’articolo).

 

Il mio consiglio sulla scelta dei prodotti da vendere:

Puntare sull’esclusività del prodotto significa garantirsi una leadership commerciale, ma allo stesso tempo comporta un investimento iniziale maggiore nel promuovere il proprio servizio e farlo provare.

Lavorare con prodotti tipici molto commerciali garantisce maggiore conoscenza del prodotto, ma avendo maggiore concorrenza servirà ben posizionare la propria offerta commerciale in un focus di mercato preciso ed identificabile.

Lavorare sulle nicchie (immagina di vendere acqua minerale online) significa studiare quale sia la nicchia che offre maggiori margini di guadagno sul prodotto, o maggior consumo del prodotto.

Se oggi dovessi puntare su dei prodotti DA VENDERE ONLINE punterei certamente su:

  1. Selezione olio extravergine di oliva
  2. Selezione vini di piccole cantine
  3. Cioccolato e prodotti correlati
  4. Sughi pronti
  5. Prodotti per celiaci
  6. Prodotti per vegani
  7. Selezione prodotti biologici

La vera strategia per vendere prodotti alimentari online, non è quella che punta a guadagnare dalle singole vendite, ma quella che costruisce una base clienti fidelizzati.

Per farlo al meglio devi:

  • Lavorare molto sul post vendita
  • Costruire un dialogo continuo con gli acquirenti
  • Essere generoso nei loro confronti
  • Saper consigliare le offerte migliori

 

Se seguirai questi (ed altri) consigli avrai sicuramente molte più probabilità di vendere rispetto ad oggi.

 

Comunikafood consulenza ecommerce alimentare

Hai un progetto da realizzare?

Vuoi ottenere più traffico profilato sul tuo sito e-commerce?

Vuoi avere contatti da privati che vogliono comprare alimentari online?

Noi ci occupiamo di analisi e sviluppo progetti e-commerce, contattaci per un confronto.

Fornisco il consenso al trattamento dei dati ai sensi del D.lgs. n.196/2003 (Leggi l'informativa sulla privacy)

Accetto di poter ricevere altre comunicazioni di carattere commerciale (Leggi condizioni)

Consulente e-commerce e vendita online: Daniele Vinci

Mi occupo di marketing per le aziende che vogliono sfruttare l'e-commerce per vendere online. Ho costruito Comunikafood nel 2011 ed oggi è il portale italiano più presente sui motori di ricerca riguardo le tematiche "Come vendere alimentari online", "ecommerce alimentari" e "marketing alimentare". Se cerchi su Google queste tematiche ti accorgerai della presenza rilevante di Comunikafood. Insieme alla mia squadra, di cui io sono il web project manager, curiamo progetti Seo per migliorare la presenza digitale delle imprese online rispetto agli argomenti di loro interesse. Curiamo le attività di promozione attraverso i circuiti di pubblicità online e pianifichiamo le attività necessarie per costruire un progetto commerciale online. Altri progetti di cui sono parte: Bizzwai.it (Marketplace Alimentare) | Reportnotprovided.com (Report Marketing e Analisi Seo) | 3nastri (Comunicazione e identità grafica)

2

2 commenti su “Ecommerce Alimentare: I Motivi per cui NON Vendi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *