Olio Evo | Ottenere Visibilità Online e Posizionamento commerciale

28

Feb 18

Olio Evo | Ottenere Visibilità Online e Posizionamento commerciale

Olio evo ed il frantoio che ottiene più visibilità di tutti gli altri frantoi in Italia

Oggi vi racconto la storia del sito web di un frantoio che si è posizionato meglio di tutti i frantoi e produttori di olio evo che cercano di vendere online.

Chi “prova” a vendere olio online, spesso mi chiede consulenza per sapere come fare, quanto costa un sito web, come e dove vendere olio online.

La logica che propongo sempre è quella per cui per vendere olio evo anche online, non basta l’online, ma diventa strategico e fondamentale sapersi far trovare.

Per chi conosce le basi del posizionamento sui motori di ricerca, saprà che serve partire dall’individuare le potenziali “chiavi” che aprono la strada ad un flusso costante di traffico qualificato. Approfondisci leggendo Piano editoriale per e-commerce alimentare.

Posizionamento commerciale Vs Posizionamento sui motori di ricerca: Differenza

Bene, il posizionamento commerciale è qualcosa che va oltre il concetto di posizionamento sui motori di ricerca, (leggi metodo di posizionamento commerciale) perché oltre a sapersi posizionare rispetto alle ricerche fatte dalle persone, serve anche facilitarne il riconoscimento, costruire collegamenti e connessioni per far ritornare le persone da noi, ma soprattutto, essere presenti nella loro lista d’interesse nella scelta d’acquisto.

Fatta questa noiosa premessa per spiegare la differenza tra posizionamento organico e posizionamento commerciale, vi spiego cosa ho scoperto e del perché la cosa mi riempie di orgoglio, essendo un frantoio calabrese.

Se avete competenze nell’analisi preliminare di un planning per il progetto editoriale, saprete che, dopo aver discusso quale debba essere il pubblico a cui comunicare, individuare quali siano le queries con maggior traffico è il primo passo per iniziare i lavori.

Le persone che cercano olio evo online lo fanno principalmente in 4 modi:

  • Passaparola di amici e parenti
  • Conoscono già il produttore e lo cercano per nome dell’azienda
  • Seguono il sistema delle premiazioni e cercano il prodotto per nome
  • Cercano online con chiavi di ricerca generiche, tra cui, appunto, “olio evo”

Le 4 modalità di ricerca da parte delle persone rappresentano allo stesso tempo le 4 possibili fonti da cui poter conquistare clienti nuovi. Non esistono altri metodi.

Un piano marketing per un frantoio deve tener conto di tutte e 4 le possibilità e costruire dei percorsi che conducano le persone alla ricerca di olio evo di qualità verso il frantoio per cui si sta lavorando al posizionamento commerciale.

Come sviluppare un piano marketing per vendere più olio evo di altri

[Leggi anche Piano marketing per produttori di olio] Il responsabile marketing del frantoio, spesso un familiare che lavora per conto dell’azienda, oltre alla programmazione di partecipazione a fiere di settore e accordi di distribuzione con agenti di commercio, deve necessariamente tener conto del web come potenziale fonte di acquisizione nuovi clienti. Costruire una presenza (anche) piazzando la propria azienda in corrispondenza delle serps con maggiore visibilità.

Olio evo: La questione della visibilità online e dell’opportunità di acquisizione clienti

Eh, ma che dici? La visibilità non serve a niente, stai dicendo una cavolata pazzesca. Sei un cialtrone!

È più o meno questo ciò che stai pensando, lo so, l’ho letto nella tua mente. Ma stai trascurando alcuni particolari, che le persone non comprano normalmente olio evo online, le ricerche fatte dalle persone per trovare informazioni sull’olio extravergine si concentrano tutte in pochissime queries “generiche” che producono traffico, tra queste, c’è una chiave specifica che è quella che produce maggiore volume di ricerca profilata. Lascia perdere “come cercheresti tu”, il marketing si basa sui numeri qualitativi e sui dati aggregati. Dallo studio effettuato, la chiave di ricerca che tra tutte è la “migliore chiave di ricerca” che rappresenta tutte le altre è “olio evo“.

Pur non essendo una query con search intent d’acquisto (ti sfido a trovarmi una query per questo settore migliore e che abbia volumi di ricerca interessanti! Non vale rispondere che serve puntare sulla long tail, quello lo so già e ti dico anche che, pur costruendo tutta la coda lunga che vuoi, non otterresti gli stessi risultati al pari delle risorse necessarie per piazzarsi bene con una query simile) è pur vero che il termine è di tipo qualitativo, perché a differenza della query “olio extravergine” che produce 5.000 ricerche mensili (circa), “olio di oliva” che ne produce 5.500 di ricerche mensili (circa) ed “olio” che ne produce circa 50.000 di ricerche mensili (circa), “Olio evo” ne produce 15.000 di ricerche mensili (circa) ed è una tipo di ricerca fatta da chi già conosce la differenza tra olio ed olio extravergine d’oliva, di chi sicuramente si informa sul prodotto, di chi sta cercando approfondimenti e, perché no, probabilmente sta cercando anche quali sono i prodotti suggeriti da Google.

Essere primi online non basta, ma vale soldi

Premesso che non è essendo primi su Google per questa ricerca online che diventi ricco, è un dato oggettivo, che piazzandoti per questa ricerca ed altre 1.000 correlate (la famosa coda lunga o “long tail), come nel caso del frantoio che ha scalato le varie serps, ti porti a casa mezzo milione di visite (circa) verso il tuo sito web.

Volendo essere pessimisti, anche se mezzo milione di visite all’anno non bastassero per vendere neanche una sola bottiglia di olio, tu quanto saresti disposto a pagare per avere una esposizione mediatica di mezzo milione di visitatori all’anno?

Ma soprattutto, nessun altro frantoio, in Italia, è mai riuscito a costruire un posizionamento così importante generando volumi di traffico così importanti dai motori di ricerca. Per cui, un complimento va alla web agency che li segue!

Quindi, sì, in questo caso la visibilità online ha un peso importante e se, come spero, sanno gestirla sono certo che sapranno anche acquisire costantemente lead. (Leggi anche Miglior olio extravergine italiano)

Inoltre, essendo tra i primi risultati per diverse ricerche sul tema olio evo, e considerando che Google mostra sempre più serps geolocalizzate, profilate sui percorsi di navigazione dell’utente, il buon posizionamento facilita il ritorno sul sito perché i contenuti del sito web già visitato in precedenza hanno maggiore possibilità di comparire in serps per ricerche ad esso strettamente correlate. (Navigando loggati con Google o anche banalmente non pulendo in maniera maniacale la cache o navigare con browser o motori di ricerca completamente protetti dalla tracciabilità, ma quanti in Italia lo fanno?)

IMPORTANTISSIMO: Acquisire clienti che vogliono acquistare olio attraverso il web non è un’operazione più economica di tutte le altre modalità di acquisizione, ma probabilmente, se costruito bene il percorso di acquisizione è senz’altro la più efficiente perché sfrutta le economie di scala nell’acquisizione. Per cui, fatto il primo grande investimento iniziale di struttura e modellazione del processo di acquisizione, il resto dell’investimento si ammortizza in maniera molto veloce all’aumentare nel numero di persone acquisite come potenziali clienti.

Frantoio online: Come ottenere più visibilità online

Se hai letto attentamente tutto ciò che ho scritto sopra, hai già in mano diverse informazioni utili su cui lavorare. Se invece stai cercando qui la formula magica, beh, mi dispiace deluderti, non ce l’ho, e se ce l’avessi non la scriverei qui gratuitamente aperta a tutti, non trovi?

Quello che posso dirti è che, dall’analisi che ho effettuato, ci sono ancora diverse aree su cui costruire un ottimo posizionamento commerciale per il tuo frantoio online.

Esistono diverse tecniche per posizionarsi online, quello su cui ti invito a riflettere è che non basta il posizionamento organico sui motori di ricerca, serve che questa esposizione mediatica venga convertita in acquisizione di contatti, nel caso del frantoio, possibilmente B2b.

Il mio suggerimento, rivolto a chi si occupa di marketing per un frantoio, è quello di lavorare sui percorsi di acquisizione, integrando tutte azioni e tracciando singolarmente le performance sfruttando anche strumenti web di tracciabilità

Olio evo ed innovazione: prossimamente

Prossimamente scriverò di olio e blockchain, presentando un progetto che ho scoperto online. Sapete come? Non attraverso i motori di ricerca, non in una fiera, non in un volantino, ma perché uno dei responabili del progetto mi seguiva attraverso i social media ed ha interagito con me. Io ho approfondito ed ho scoperto il suo progetto. Anche questo è un modo per costruire percorsi di acquisizione lead. Io per lui sono un lead, uno steakholder, che parlerà di lui e lo farò con molto piacere. (Prima ancora che lo pensi, no, non mi ha pagato e non mi pagherà per parlare del suo progetto. Semmai lo farà solo se troverà in me un valido aiuto per promuovere meglio la sua idea e lavoro, ma questo è un altro discorso.)

Photo credit: pedrosimoes7 on Visual hunt / CC BY

Comunikafood consulenza ecommerce alimentare

Hai un progetto da realizzare?

Vuoi promuoverti all'estero?

Vuoi ottenere più traffico profilato sul tuo sito e-commerce?

Vuoi avere contatti da privati che vogliono comprare alimentari online?

Noi ci occupiamo di posizionamento commerciale, analisi e sviluppo progetti e-commerce, contattaci per un confronto.

Senza troppi giri di parole, dopo una prima analisi del tuo progetto, ci renderemo conto se possiamo davvero aiutarti ad ottenere risultati, in termini di incremento di conoscenza del tuo marchio, di lead (contatti commerciali) e/o di vendite attraverso un circuito che passa anche dall'e-commerce (ma non solo)

*Leggi Cosa dicono di noi*

Contatti rete fissa: +39.0932644839 (Davide) - Ufficio Roma (Mobile): +39 3288468204 (Daniele)

Fornisco il consenso al trattamento dei dati ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e del GDPR (Regolamento UE 2016/679). (Leggi l'informativa sulla privacy)

Accetto di poter ricevere altre comunicazioni di carattere commerciale da parte dello staff di Comunikafood o di altri partners commerciali che offrono servizi correlati (Leggi condizioni) AccettoNo, non accetto.

I dati verranno raccolti solo per poter fornire maggiori informazioni sul progetto Comunikafood e/o proporre offerte commerciali. Qualora non ci fosse volontà di consentire all'uso dei dati per tale finalità i dati raccolti non verranno presi in gestione e verranno rimossi dal sistema di raccolta. Qualora si desiderasse rimuovere il consenso o cancellare il proprio contatto dalla lista dopo aver accettato, basterà inviare una email a [email protected] ed il vostro contatto verrà rimosso. In tal caso il contatto verrà cancellato dal nostro servizio di posta elettronica e non verrà utilizzato in nessun altro modo. Esclusivamente per comunicazioni non commerciali scrivere sulla nostra pagina Facebook. Le informazioni per vendere online o per aprire un e-commerce sono richieste commerciali a cui non risponderemo dalla pagina Facebook.

COME È POSSIBILE SAPERNE DI PIÙ

Se ciò che hai letto ti è sembrato interessante e vorresti approfondirlo per metterlo in pratica con la tua azienda agricola o con il tuo progetto e-commerce per vendere online;

Allora sappi che ti possiamo supportare per almeno 1 mese e fornirti le risposte che fino ad oggi non sei riuscito a trovare online. Di seguito alcune delle domande più frequenti che riceviamo:

  1. Come faccio a sapere se il mio sito web “funziona”?
  2. Quanto devo investire realmente per guadagnare?
  3. Quanto tempo ci vuole per vendere online?
  4. Ma se investo 1.000€ ho la certezza di vendere?
  5. Come si acquisisce un cliente online?
  6. Quanto costa acquisire un cliente online?
  7. Come si ottimizzano le campagna Google Adwords?
  8. Come posizionarsi meglio online con un e-commerce?
  9. Quali sono le attività necessarie per sviluppare un progetto di vendita attraverso il web?

Leggi cosa dicono di noi

OTTIENI UNA CONSULENZA PRATICA

 

  • Come vendere olio extravergine di oliva
    14 novembre, 2016

    Vendere olio extravergine di oliva Vuoi vendere o comprare olio extravergine d’oliva? Se vuoi comprare olio extravergine d’oliva seleziona

3

3 commenti su “Olio Evo | Ottenere Visibilità Online e Posizionamento commerciale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.