Quality score su Adwords: Esempi Per Ottimizzare Campagna

24

Giu 13

Quality score su Adwords: Esempi Per Ottimizzare Campagna

Torno a darti dei consigli su come vendere vino online tramite adwords e come aumentare le vendite.

E’ bene precisare che AdWords può essere considerato uno strumento molto importante che ti farà aumentare le vendite, oppure se non usato bene, diventerà un mostro mangia soldi.

Questo perché, nel corso del tempo, sta diventando uno strumento sempre più complesso, con nuove funzioni e con un numero di variabili importanti e sempre più aziende entrano in questo settore con la conseguenza che la competizione aumenta e i costi possono aumentare in maniera sensibile se non si è capaci di saperlo usare bene.

 Molto spesso ho parlato con imprenditori, anche del settore alimentare, che utilizzavano la tecnica del “posso farlo da solo, tanto è facile” e poi si sono rivolti a me, per gli scarsi risultati che avevano ottenuto da soli.

Quello che a queste persone è sfuggito è che AdWords privilegia la qualità. Il famoso Quality Score.

COME FUNZIONA IL QUALITY SCORE

Il quality score è influenzato da una serie di fattori come:

  • Il Click-Through Rate (CTR): la frequenza con cui tale parola chiave ha generato clic sul tuo annuncio
  • La % di clic passata dell’URL di visualizzazione: quanto spesso hai ricevuto clic con il tuo URL di visualizzazione
  • Cronologia e storicità del tuo account: la percentuale di clic, CTR e altri fattori di tutti gli annunci e le parole chiave dell’account
  • La qualità della pagina di destinazione: quanto la pagina di atterraggio è rilevante, trasparente e di facile navigazione
  • La pertinenza della parola chiave e dell’ annuncio: quanto è pertinente la parola chiave rispetto agli annunci
  • Rendimento geografico: il grado di successo che hai ottenuto dal tuo account nelle regioni selezionate come destinatarie
  • Il rendimento dell’annuncio su un sito: il rendimento passato del tuo annuncio sul sito in oggetto e su siti simili
  • I tuoi dispositivi target: il rendimento degli annunci su vari tipi di dispositivi come computer/portatili, oppure cellulari e tablet. Puoi ottenere diversi punteggi di qualità nei diversi tipi di dispositivi.

Il punteggio di qualità si può verificare su AdWords, nella colonna “punteggio di qualità” e il punteggio va da 1 a 10.

Ecco lo screenshot di un mio cliente, ho dovuto nascondere alcuni dati per riservatezza, ho lasciato visibile pochi dati, quello che ci interessa è la colonna del punteggo qualità che come vedi è quasi sempre 10 su 10

 

Facendo leva sulla qualità, vuol dire che più una campagna è ottimizzata bene ed è gestista da un professionista, più Google ti premierà dandoti un ranking alto di qualità e quindi verrai premiato in visibilità, e di conseguenza in click e conversioni ad un costo minore di quello che ti aspettavi!

PIU’ LA CAMPAGNA ADWORDS AVRA’ UN PUNTEGGIO DI QUALITA’ ALTO E MENO SPENDERAI

 Il Quality Score se sarà alto, spingerà i tuoi annunci ai primi posti e diminuirà il costo per click (CPC).

Se invece gestirai una campagna in modo non ottimizzato e senza curarla troppo, gli annunci non compariranno nelle prime posizioni e i click ottenuti avranno CPC notevoli, rivelandosi un grande spreco di soldi.

Piccoli consigli da mettere in pratica per migliorare la propria campagna AdWords

1. MONITORA LE CONVERSIONI:

Non perdere di vista il rapporto fra spesa e ritorni economici, il famoso ROI della campagna.

In genere ci si focalizza sul budget speso durante il mese e la paura è non spendere troppo. Più che non spendere troppo, assicurati che la campagna ti stia fruttando una certa revenue.

2. SEPARA CAMPAGNE DISPLAY DA QUELLE SU RETE RICERCA:

Per ottenere i migliori risultati tieni sempre separate le campagne display e quelle su rete ricerca.

Eviterai sprechi e potrai monitorare meglio le performance delle campagne, prese singolarmente.

3. VALUTA SE COMPRARE LA PAROLA CHIAVE DEL TUO BRAND:

Se sei un’ azienda sconosciuta, ti consiglio di comprare comunque la parola chiave del tuo marchio.

Magari la consideri una spesa inutile all’inizio, visto che chi cerca quella parola chiave sa già chi sei…ma la spesa sarà ripagata dalle prenotazioni che ti arriveranno direttamente da quella parola chiave associata al brand.

4. NON PENSARE DI DOVER ESSERE PER FORZA PRIMI NELL’ANNUNCIO A PAGAMENTO:

Molto spesso gli imprenditori pensano che la prima posizione per un annuncio a pagamento sia fondamentale.

Questa metrica ci fa perdere di vista le altre opportunità che potrebbero esserci se facciamo una analisi più profonda.

Potrai scoprire, con molta sorpresa, che il ROI può essere più alto per annunci che si posizionano in terza o quarta posizione.

Perchè? Chi clicca l’annuncio in quarta posizione molto probabilmente ha letto con attenzione tutti gli annunci a pagamento, e ha ritenuto il tuo degno di nota e di attenzione e ci ha cliccato e comprato.

Le prime posizioni sono le più ambite, è vero, e fa sempre piacere raggiungerle, ma essere in prima posizione significa attirarsi anche i click dei visitatori di impulso che non hanno letto l’annuncio e possono portare ad alti tassi di rimbalzo (bounce rate) e ad alti costi, esaurendo velocemente il budget giornaliero.

5. ADWORDS NON E’ LA PANACEA PER TUTTI I MALI, MA UN ACCELERATORE

Puntare su AdWords non significa che sicuramente riceverai prenotazioni e visite.

Guarda anche i tuoi prezzi, fai dei paragoni con i concorrenti, ad esempio quelli che usano adwords per vendere vino online, guarda le tue pagine di destinazione, altrimenti nessun click ti genererà conversioni.

Il sito dove i tuoi visitatori atterreranno dovrà essere usabile, con una interfaccia gradevole, con testi persuasivi e con una call to action efficace.

Altrimenti porterai molte visite al sito ma difficilmente otterrai prenotazioni tali da giustificare l’ investimento.

 

Vorresti sapere come ottimizzare meglio una tua campagna Adwords per rendere più visibile il tuo ecommerce per vendere alimentari, prodotti tipici o vino?

Contattami

[su_box title=”Autore Articolo” box_color=”#087300″]

Angelo LaudatiAngelo Laudati è un webmarketing specialist. Ha lavorato in grandi aziende ma collabora anche con alcune web agency italiane. Si occupa di Web Marketing, lavorando su tanti aspetti: dalle landing page, la pubblicità online tramite Adwords, Facebook Ads, ma anche SEO e Web analysis. E’ focalizzato sui risultati, sul testare e misurare tutte le possibilità che il marketing online ci mette a disposizione oggi. E’ certificato Google Adwords ed è anche una agenzia certificata di Google Partners. Ha anche la certificazione Analytics e fa attività di docenza in alcune università italiane, insegnando tecniche di webmarketing. Per entrare in contatto con lui, c’è il suo sito di consulenza marketing oppure tramite Linkedin o la pagina facebook [/su_box]

Immagine di OneArmedMan

Comunikafood consulenza ecommerce alimentare

Hai un progetto e-commerce da realizzare?

Vuoi ottenere più traffico profilato sul tuo sito e-commerce?

Vuoi avere contatti da privati che vogliono comprare alimentari online?

Fai subito una Simulazione del ROI del tuo E-commerce (Clicca qui)

Noi ci occupiamo di posizionamento commerciale, analisi e sviluppo progetti e-commerce applicando un business plan per e-commerce, contattaci per un confronto. Guarda la mia intervista

Senza troppi giri di parole, dopo una prima analisi del tuo progetto, ci renderemo conto se possiamo davvero aiutarti ad ottenere risultati, in termini di incremento di conoscenza del tuo marchio, di lead (contatti commerciali) e/o di vendite attraverso un circuito che passa anche dall'e-commerce (ma non solo)

Gestiamo campagne su Google Ads con specialisti accreditati come Google Partner

*Leggi Cosa dicono di noi*

Contatti rete fissa: +39.0932644839 (Davide) - Ufficio Roma (Mobile): +39 3288468204 (Daniele)

Fornisco il consenso al trattamento dei dati ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e del GDPR (Regolamento UE 2016/679). (Leggi l'informativa sulla privacy)

Accetto di poter ricevere altre comunicazioni di carattere commerciale da parte dello staff di Comunikafood o di altri partners commerciali che offrono servizi correlati (Leggi condizioni) AccettoNo, non accetto.

I dati verranno raccolti solo per poter fornire maggiori informazioni sul progetto Comunikafood e/o proporre offerte commerciali. Qualora non ci fosse volontà di consentire all'uso dei dati per tale finalità i dati raccolti non verranno presi in gestione e verranno rimossi dal sistema di raccolta. Qualora si desiderasse rimuovere il consenso o cancellare il proprio contatto dalla lista dopo aver accettato, basterà inviare una email a [email protected] ed il vostro contatto verrà rimosso. In tal caso il contatto verrà cancellato dal nostro servizio di posta elettronica e non verrà utilizzato in nessun altro modo. Esclusivamente per comunicazioni non commerciali scrivere sulla nostra pagina Facebook. Le informazioni per vendere online o per aprire un e-commerce sono richieste commerciali a cui non risponderemo dalla pagina Facebook.

Consulente e-commerce e vendita online: Daniele Vinci

Mi occupo di marketing per le aziende che vogliono sfruttare l'e-commerce per vendere online. Ho costruito Comunikafood nel 2011 ed oggi è il portale italiano più presente sui motori di ricerca riguardo le tematiche "Come vendere alimentari online", "ecommerce alimentari" e "marketing alimentare". Se cerchi su Google queste tematiche ti accorgerai della presenza rilevante di Comunikafood. Insieme alla mia squadra, di cui io sono il web project manager, curiamo progetti Seo per migliorare la presenza digitale delle imprese online rispetto agli argomenti di loro interesse. Curiamo le attività di promozione attraverso i circuiti di pubblicità online e pianifichiamo le attività necessarie per costruire un progetto commerciale online. Altri progetti di cui sono parte: Essereprimi.online | Reportnotprovided.com (Report Marketing e Analisi Seo) | 3nastri (Comunicazione e identità grafica) Lavoriamo come Google Partner

COME È POSSIBILE SAPERNE DI PIÙ

Se ciò che hai letto ti è sembrato interessante e vorresti approfondirlo per metterlo in pratica con la tua azienda agricola o con il tuo progetto e-commerce per vendere online;

Allora sappi che ti possiamo supportare per almeno 1 mese e fornirti le risposte che fino ad oggi non sei riuscito a trovare online. Di seguito alcune delle domande più frequenti che riceviamo:

  1. Come faccio a sapere se il mio sito web “funziona”?
  2. Quanto devo investire realmente per guadagnare?
  3. Quanto tempo ci vuole per vendere online?
  4. Ma se investo 1.000€ ho la certezza di vendere?
  5. Come si acquisisce un cliente online?
  6. Quanto costa acquisire un cliente online?
  7. Come si ottimizzano le campagna Google Adwords?
  8. Come posizionarsi meglio online con un e-commerce?
  9. Quali sono le attività necessarie per sviluppare un progetto di vendita attraverso il web?

Leggi cosa dicono di noi

OTTIENI UNA CONSULENZA PRATICA

 

  • Migliore Enoteca Online
    25 Giugno, 2019

    In questo articolo proverò a darti una visione pratica del perché per essere la migliore enoteca online non basta

  • Vendita Agrumi Siciliani Online
    9 Aprile, 2019

    L’agricoltura siciliana rappresenta una realtà importante del nostro Bel Paese, la domanda estera è stata fondamentale per la crescita

1

Un commento su “Quality score su Adwords: Esempi Per Ottimizzare Campagna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.