Rilanciare l’Agricoltura Aiutandosi Con il Web: Cosa serve

5

Nov 12

Rilanciare l’Agricoltura Aiutandosi Con il Web: Cosa serve

Si parla di rilancio dell’agricoltura, di giovani laureati che ritornano alle origini agricole, di nuove forme di lavoro primario e di come il web, in tutto questo, può essere la piattaforma su cui strutturare una rete commerciale.

giovani contadini
Credit Image @ http://www.agrinotizie.com

Le percentuali positive in merito all’aumento di imprese agricole, che contro bilanciano l’abbandono massiccio degli anni passati, può essere un sintomo positivo.

In realtà, a mio avviso,  dimostra una situazione più complessa del nostro Paese.

Le persone ritornano alle origini agricole per mancanza di alternative valide. Riscoprono i territori per purificare il loro senso dell’orientamento.

Di laureati che riprendono in mano il trattore, di gente esodata dal lavoro che ricomincia dalla fattoria e di giovani imprenditori che cercano di ricostruire relazioni e accorciare al filiera mediante nuove tecnologie, in Italia, si sta facendo notizia.

 

MA COSA SERVE DAVVERO IN ITALIA OLTRE IL WEB E L’ECOMMERCE

Le imprese agricole hanno necessità di poche cose, ma concrete:

  • Destrutturazione burocratica delle pratiche agricole
  • Informazione accessibile per mezzo di infrastrutture e connessioni
  • Supporto commerciale specializzato (traduttori, commercialisti, tributaristi, legali, comunicazione e marketing, webmarketing, persone specializzate in bandi pubblici per finanziamenti)

Non basta riprendere in mano le proprietà di oliveti del nonno per fare impresa, serve una visione più completa del sistema in cui siamo immersi.

Non basta avviare un ecommerce per vendere, serve capire come il sistema web possa essere funzionale alla propria realtà. Quali sono le condizioni necessarie per vendere anche, o solo, online.

Un giovane imprenditore che vuole investire nel settore primario deve poter avere accesso a tutta l’informazione necessaria senza essere obbligato a rivolgersi all’amico del parente per ottenerla correttamente.

Un ragazzo abituato all’immediatezza dell’informazione web non può permettersi di fare file chilometriche allo sportello per chiedere un’informazione ed essere trattatato con superficialità.

Per rilanciare l’agricoltura serve un sistema connesso di professioni che supportino il suo sviluppo.

Non credo, onestamente, nell’aiuto da parte delle istituzioni e di chi non vuol cambiare il sistema per mancanza di interesse, ma sono convinto che si possa arrivare allo stesso risultato sopra descritto attraverso una connessione di persone, professioni e professionisti in Rete.

COME?

Immaginate se un imprenditore agricolo possa usufruire di una piattaforma commerciale online che gli permetta di interfacciarsi con professionisti locali, buyer esteri, colleghi di lavoro o che siano collaterali al suo settore per:

  • Risolvere problemi burocratici amministrativi
  • Risolvere problemi commerciali per l’esportazione
  • Risolvere i problemi legati ai controlli fiscali/amministrativi/igiene/ispezioni

La cosa assurda è che tutto questo esiste già in forme ancestrali e macchinose. Ogni imprenditore agricolo tende a ricreare un microsistema per la sopravvivenza che soddisfa le necessità di cui sopra, il problema è che molto spesso il meccanismo si inceppa perchè:

  • La banca non può concedere il credito
  • Il fornitore non può più posticipare la riscossione crediti
  • Il tuo cliente non ha liquidità per saldare il debito entro i 60 giorni
  • All’ufficio non c’è il tuo amico che ti fa saltare la fila
  • etc etc …

 

Per un’impresa non è possibile sopravvivere

> Se ancora prima di creare volume di affari è soffocata da tasse, controlli, normalizzazioni ed adeguamento dei locali di lavoro.

> Se a dare credito al suo business sono solo le banche, sempre più stringenti negli accordi. Il risultato al fenomeno delle banche che non concedono credito è l’aumento dello strozzinaggio privato.

 

L’ALTERNATIVA A TUTTO QUESTO ESISTE GIÀ, SERVE SOLO RENDERSENE CONTO E ORDINARE LE COSE

Esistono, ad esempio, altre forme di credito tra privati, che se svincolate da norme limitanti, potrebbero dare vita a microsistemi autosufficienti.

Esistono già delle forme di assistenza professionale online.

Esistono già le persone dello stesso settore connesse in Rete

Pensate a Prestiamoci.it , pensate a Commercialista.com, pensate a Vinix, pensate a Blomming, pensate al progetto jenuinõ …

Adesso  pensate ad un Social Network in cui un imprenditore agricolo possa confrontarsi con altri suoi colleghi, come avviene per Vinix, o jenuinõ quando sarà pronto, che possa ottenere consulenze specialistiche alla commercializzazione come avviene per mezzo di Commercialista.com o simili, che possa ottenere un credito per mezzo di un sistema simile a Prestiamoci.it , che possa commercializzare online in maniera facilitata come avviene su Blomming.

Adesso cosa vedete?

Io vedo un sistema di servizi connessi, di persone connesse e di sinergie produttive.

Vedo un progetto italiano senza precedenti, un modello commerciale funzionale alla situazione moderna.

L’italia ha necessità del Web non perchè serve aumentare la proliferazione  dell’ecommerce, ma perchè serve avere più facilmente acceso all’informazione, velocizzare pratiche lentissime e per rimettere in connessione le persone, ricreando quel mondo agricolo fatto di legami forti e legami deboli entrambi funzionali alla vivibilità del sistema.

Guardate, ad esempio, cosa accade quando il web diventa funzionale all’agricoltura: il progetto Farmbook

Aspetto vostri feedback in merito e una proposta per portare avanti l’ideal modello di business sopra descritto.

Comunikafood consulenza ecommerce alimentare

Hai un progetto da realizzare?

Vuoi promuoverti all'estero?

Vuoi ottenere più traffico profilato sul tuo sito e-commerce?

Vuoi avere contatti da privati che vogliono comprare alimentari online?

Noi ci occupiamo di posizionamento commerciale, analisi e sviluppo progetti e-commerce, contattaci per un confronto.

Senza troppi giri di parole, dopo una prima analisi del tuo progetto, ci renderemo conto se possiamo davvero aiutarti ad ottenere risultati, in termini di incremento di conoscenza del tuo marchio, di lead (contatti commerciali) e/o di vendite attraverso un circuito che passa anche dall'e-commerce (ma non solo)

*Leggi Cosa dicono di noi*

Contatti rete fissa: +39.0932644839 (Davide) - Ufficio Roma (Mobile): +39 3288468204 (Daniele)

Fornisco il consenso al trattamento dei dati ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e del GDPR (Regolamento UE 2016/679). (Leggi l'informativa sulla privacy)

Accetto di poter ricevere altre comunicazioni di carattere commerciale da parte dello staff di Comunikafood o di altri partners commerciali che offrono servizi correlati (Leggi condizioni) AccettoNo, non accetto.

I dati verranno raccolti solo per poter fornire maggiori informazioni sul progetto Comunikafood e/o proporre offerte commerciali. Qualora non ci fosse volontà di consentire all'uso dei dati per tale finalità i dati raccolti non verranno presi in gestione e verranno rimossi dal sistema di raccolta. Qualora si desiderasse rimuovere il consenso o cancellare il proprio contatto dalla lista dopo aver accettato, basterà inviare una email a [email protected] ed il vostro contatto verrà rimosso. In tal caso il contatto verrà cancellato dal nostro servizio di posta elettronica e non verrà utilizzato in nessun altro modo. Esclusivamente per comunicazioni non commerciali scrivere sulla nostra pagina Facebook. Le informazioni per vendere online o per aprire un e-commerce sono richieste commerciali a cui non risponderemo dalla pagina Facebook.

Consulente e-commerce e vendita online: Daniele Vinci

Mi occupo di marketing per le aziende che vogliono sfruttare l'e-commerce per vendere online. Ho costruito Comunikafood nel 2011 ed oggi è il portale italiano più presente sui motori di ricerca riguardo le tematiche "Come vendere alimentari online", "ecommerce alimentari" e "marketing alimentare". Se cerchi su Google queste tematiche ti accorgerai della presenza rilevante di Comunikafood. Insieme alla mia squadra, di cui io sono il web project manager, curiamo progetti Seo per migliorare la presenza digitale delle imprese online rispetto agli argomenti di loro interesse. Curiamo le attività di promozione attraverso i circuiti di pubblicità online e pianifichiamo le attività necessarie per costruire un progetto commerciale online. Altri progetti di cui sono parte: Bizzwai.it (Marketplace Alimentare) | Reportnotprovided.com (Report Marketing e Analisi Seo) | 3nastri (Comunicazione e identità grafica)

COME È POSSIBILE SAPERNE DI PIÙ

Se ciò che hai letto ti è sembrato interessante e vorresti approfondirlo per metterlo in pratica con la tua azienda agricola o con il tuo progetto e-commerce per vendere online;

Allora sappi che ti possiamo supportare per almeno 1 mese e fornirti le risposte che fino ad oggi non sei riuscito a trovare online. Di seguito alcune delle domande più frequenti che riceviamo:

  1. Come faccio a sapere se il mio sito web “funziona”?
  2. Quanto devo investire realmente per guadagnare?
  3. Quanto tempo ci vuole per vendere online?
  4. Ma se investo 1.000€ ho la certezza di vendere?
  5. Come si acquisisce un cliente online?
  6. Quanto costa acquisire un cliente online?
  7. Come si ottimizzano le campagna Google Adwords?
  8. Come posizionarsi meglio online con un e-commerce?
  9. Quali sono le attività necessarie per sviluppare un progetto di vendita attraverso il web?

Leggi cosa dicono di noi

OTTIENI UNA CONSULENZA PRATICA

 

5

5 commenti su “Rilanciare l’Agricoltura Aiutandosi Con il Web: Cosa serve

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.