Vino e Marketing Online del Ristorante

26

Lug 16

Vino e Marketing Online del Ristorante

VENDERE VINO ONLINE ATTRAVERSO IL RISTORANTE E AFFILIAZIONE

Vendere vino online con un sistema e-commerce promosso dal ristorante

Quante volte hai scoperto un vino grazie alla capacità di selezione dei vini del ristoratore?

Quante volte avresti voluto comprarlo anche dopo essere uscito dal ristorante?

Probabilmente non ti sei mai posto realmente questa domanda o non hai mai avuto questa necessità così forte, ma credo che se ti fosse stata offerta un’occasione d’acquisto “provocante” avresti ceduto con più facilità. Dico bene?

Da consulente di marketing mi piace studiare e trovare soluzioni per il settore alimentare, quindi io mi sono posto più volte queste domande, cercando di trovare quale potesse essere una soluzione efficiente, che possa soddisfare tutti gli attori in gioco: Produttore .Ristoratore – Acquirente.

vino e ristoranti
Marketing del Vino e Ristoranti – Photo credit: Patty Mooney via Visual hunt / CC BY-NC

RISTORANTI COME ANELLO DI CONGIUNZIONE PER LA VENDITA DI VINO ONLINE DEI PICCOLI PRODUTTORI

La scorsa settimana mi trovavo in un ristorante con la mia famiglia per un pranzo ed ho ordinato un vino bianco. Si tratta di un vino bianco siciliano. Lo conoscevo già, ma detto onestamente non ricordavo esistesse.

NOTA: Non sono un esperto di vini, semplicemente un curioso conoscitore. Mi occupo di marketing, quindi la mia concentrazione sul prodotto è sempre rivolta alle caratteristiche commerciali più che quelle sensoriali.

Ho ordinato il vino, mi è piaciuto e l’ho cercato online per sapere se fosse facilmente acquistabile. Come farebbe la maggioranza di voi.

Il vino online l’ho trovato, ma ho avuto molta confusione su:

  • Prezzo
  • Azienda
  • Spedizioni
  • Prodotto da acquistare

Per l’ennesima volta mi sono reso conto di quanto sia indispensabile facilitare l’accesso all’acquisto e semplificare i percorsi.

RIFLESSIONI SUL MARKETING DEL VINO DENTRO IL RISTORANTE

Io ero al ristorante, avevo provato il vino.

Se mi avessero presentato un’offerta d’acquisto successiva alla mia esperienza dentro il ristorante probabilmente avrei acquistato il vino.

Allora lì ho avuto una folgorazione che aspettavo da tempo su una possibile soluzione efficiente per chi produce vino e vuole venderlo online.

IL SISTEMA PER OTTIMIZZARE IL CIRCUITO DI VENDITA DEL VINO PASSANDO DAI RISTORANTI

Non si tratta di fare un banale e-commerce aziendale, i piccoli produttori non hanno tempo, voglia, risorse per investire in piattaforme e-commerce proprie che siano efficienti.

La soluzione che ho in mente NON è neanche quella di affidare il proprio prodotto a differenti piattaforme online con lo scopo di venderlo. In questo modo si alimenta solo il gioco dei prezzi al ribasso.

Allo stesso modo dei piccoli produttori, trovo difficile che un singolo ristoratore possa interessarsi a costruire una struttura e-commerce efficiente per vendere vino.

La soluzione a cui ho pensato è quella di costruire un circuito di vendita del vino tramite un modello di affiliazione.

La piattaforma, per avere luce, dovrà essere finanziata dai produttori partecipanti al progetto e dai ristoratori.

vendere vino online con i ristoranti e sistemi di affiliazione
Marketing del vino – Photo credit: USDAgov via Visual Hunt / CC BY

CENTRALIZZARE L’AFFILIAZIONE COME METODOLOGIA MARKETING PER VENDERE VINO ONLINE 

Il produttore deve tutelare sé stesso e non avere la presunzione di bypassare gli attori del sistema, perché questo produce un pericoloso cortocircuito. 

Se un produttore cerca di “piazzare” il suo prodotto online con un prezzo “irriverente” cercando di far risparmiare l’acquirente, a mio avviso, distrugge sé stesso e distrugge il valore del prodotto.

Una soluzione possibile è quella di creare sistemi di affiliazione con i ristoratori.

MARKETING DEL VINO: RISTORANTI E AFFILIAZIONE

Il ristoratore che accetta di diventare affiliato, promuove il vino incentivandone l’acquisto dopo che la persona l’ha assaggiato. È in quel momento che la persona potrebbe facilmente concedersi all’offerta.

Basta un invito all’acquisto entro 3 gg dall’esperienza nel ristorante per godere di uno sconto pari al valore della bottiglia pagata dentro il ristorante per comprare una o più casse da 6 bottiglie delle stesso vino.

L’acquirente può godere dell’offerta attraverso l’uso di un codice identificativo univoco che il ristoratore lascerà ad ogni suo cliente.

L’ospite del ristorante potrà acquistare il vino desiderato solo inserendo il codice che identifica il ristorante come contatto “promotore”.

Il costo di acquisto del vino sarà chiaramente inferiore al costo di listino pagato al ristorante, ma questo NON è un mistero e nessuno se ne farebbe meraviglia.

Allo stesso tempo, godendo dello sconto, la persona avrebbe voglia di fare l’acquisto prima della scadenza.

In questo sistema, il ristoratore stesso acquisisce un ruolo centrale di fiducia e diffusione del prodotto. La distribuzione potrà essere gestita dal produttore o attraverso la distribuzione sul territorio dei ristoratori affiliati.

Ogni affiliato può guadagnare sia dalla sua promozione del prodotto, sia come distributore locale che potrà fare, volendo, da centro di stoccaggio guadagnando una fee su ogni vendita, anche se il promotore sia un altro ristoratore parte del sistema.

Il produttore, quindi, dovrà riconoscere un fee commerciale al ristorante che che generato l’input d’acquisto pari al valore della singola bottiglia + una percentuale sugli acquisti successivi dello stesso acquirente.

L’acquirente, a sua volta, può guadagnare “crediti” da spendere per acquistare altro vino nel circuito, facendo registrare ed acquistare vino ad altre persone.

In questo sistema ogni attore diventa portatore di interesse per alimentare il circuito.

Ed gli agenti di vendita del vino che fine fanno?

Ho pensato anche a loro. Il ruolo dell’agente di vendita rimane invariato e continuerà a guadagnare allo stesso modo, solo che avrà maggiori vantaggi di lavorare con un sistema iperconnesso che gli permetterà di monitorare meglio il suo mercato e gestire la sua rete commerciale con più efficienza.

COME COSTRUIRE IL PROGETTO DI AFFILIAZIONE E MARKETING DEL VINO ONLINE

Per costruire un progetto simile è necessario calcolare i costi di sviluppo in maniera modulare. Successivamente proporlo ai produttori ed affiliati per finanziarlo in parti uguali.

Io posso occuparmi della progettazione del sistema descritto e mettere la squadra tecnica di sviluppo.

Se ti piace l’idea, allora parliamone e sviluppiamola, perché sarà un successo.
Photo credit: Tambako the Jaguar via Visual hunt / CC BY-ND

Comunikafood consulenza ecommerce alimentare

Hai un progetto da realizzare?

Vuoi promuoverti in Germania?

Vuoi ottenere più traffico profilato sul tuo sito e-commerce?

Vuoi avere contatti da privati che vogliono comprare alimentari online?

Noi ci occupiamo di analisi e sviluppo progetti e-commerce, contattaci per un confronto.

Fornisco il consenso al trattamento dei dati ai sensi del D.lgs. n.196/2003 (Leggi l'informativa sulla privacy)

Accetto di poter ricevere altre comunicazioni di carattere commerciale (Leggi condizioni)

Consulente e-commerce e vendita online: Daniele Vinci

Mi occupo di marketing per le aziende che vogliono sfruttare l’e-commerce per vendere online.

Ho costruito Comunikafood nel 2011 ed oggi è il portale italiano più presente sui motori di ricerca riguardo le tematiche “Come vendere alimentari online”, “ecommerce alimentari” e “marketing alimentare”. Se cerchi su Google queste tematiche ti accorgerai della presenza rilevante di Comunikafood.

Insieme alla mia squadra, di cui io sono il web project manager, curiamo progetti Seo per migliorare la presenza digitale delle imprese online rispetto agli argomenti di loro interesse. Curiamo le attività di promozione attraverso i circuiti di pubblicità online e pianifichiamo le attività necessarie per costruire un progetto commerciale online.

Altri progetti di cui sono parte: Bizzwai.it (Marketplace Alimentare) | Reportnotprovided.com (Report Marketing e Analisi Seo) | 3nastri (Comunicazione e identità grafica)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *