Vino Online: Chi Riesce a Vendere Vino Online [Statistiche]

20

Gen 16

Vino Online: Chi Riesce a Vendere Vino Online [Statistiche]

Vino Online: Ma il vino online si vende o è solo una leggenda?

il vino online, per chi fosse vissuto sulla luna negli ultimi 20 anni c’è una notizia: si può vendere vino online, ma non illuderti di poterlo fare seduto da dietro un computer.

La seconda “vera” notizia è che NON tutti possono permettersi di vendere vino online.

La terza notizia, che rientra tra le mie eccezioni, è che il vino online si vende se si costruisce un brand efficace da poter rispondere facilmente alle seguenti domande:

 

  • Dove compro vino online oggi?
  • Qual è il servizio più efficiente per acquistare vino online?

 

Un’ultimissima eccezione è quella riservata alle cantine “star” del panorama patinato di vignaioli conosciuti in tutto il mondo.

Di fatto, in quest’ultimo caso, non è tanto importante la vendita del vino online, quanto essere online per alimentare il circuito virtuoso della comunicazione aziendale e del proprio vino off-line (sempre che oggi ci sia davvero una linea di demarcazione tra on ed off line).

 

 

Immagino però che tu sia qui per un altro motivo, la tua possibile domanda sarà una di quelle che trovi in elenco:

  • Chi riesce davvero a vendere vino online?
  • Come si fa a vendere vino online con un proprio ecommerce?
  • Quali sono i costi per rendere visibile un ecommerce per vendere vino online?
  • Se sono una piccola cantina e produco vino, quanto dovrò investire per vendere il mio vino online?

LE PRINCIPALI COSE CHE DEVI SAPERE PRIMA DI PENSARE ALLA VENDITA DI VINO ONLINE E SU CUI NON PUOI ESSERE SUPERFICIALE

Per avere delle possibilità di vendere vino online DEVI ESSERE TROVATO attraverso:

  • Motori di ricerca
  • Segnalazione da passaparola positivo
  • Pay per View

Per farsi trovare sui motori di ricerca serve, sostanzialmente, che i tuoi contenuti siano pertinenti alle ricerche fatte da chi sta cercando di acquistare vino online.

Per fare questo ti serve:

  • Avere competenze di analisi delle ricerche online
  • Avere tempo per scrivere contenuti adatti al web (Tanti contenuti, più ne scrivi meglio è)
  • Conoscere in anticipo cosa stanno cercando le persone in relazione a ciò che tu puoi realmente offrire loro

 

CHI CERCA VINO ONLINE [OGGI]

Per comprendere meglio il profilo delle persone che cercano vino online (oggi) serve partire dallo studio di una base dati qualitativa. Questi sono dati che spesso forniscono le aziende che fanno ricerche di mercato intervistando un campione rappresentativo.

In alternativa serve avere una visione analitica di dati quali-quantitativi secondari, in questo caso quelli forniti dai motori di ricerca come Google, che ci permettono di “anticipare” un fenomeno e cavalcarlo.

In breve, se si studiano le query di ricerca si può individuare l’intenzione di ricerca delle persone e si può tracciare un profilo comportamentale tale da definire il campo semantico di sua appartenenza entro cui costruire contenuti sul sito web per aumentare la possibilità di vendita del tuo vino online.

Può sembrarti fantascienza, lo so. Ma ragiona:

Se sappiamo in anticipo che un determinato vino NON è cercato online né per nome del prodotto, né per territorio, né per tipologia di vitigno servirà capire quale possa essere l’argomento che innesca la curiosità ed approfondimento da parte del lettore, non trovi?

Al contrario, se sappiamo in anticipo che i vini online più cercati sono x, y e z e tra questi tu hai delle offerte sul tuo sito web, il profilo dell’acquirente lo deduci dalla sua ricerca e di conseguenza sai anche che su quel prodotto dovrai approfondire la comunicazione.

 

QUANTO DEVO INVESTIRE PER FAR TROVARE IL MIO SITO WEB PER VENDERE VINO ONLINE?

A questa domanda NON esiste una risposta universale.

Ma se può servirti come base di confronto, considera che, PRIMA DI ANDARE OLTRE, ti servirà un sito web ottimizzato.

 A meno che tu non voglia utilizzare un sito web a mo’ di “biglietto da visita aziendale in versione digitale” come strumento di contatto post eventi, ecco alcuni possibili costi “reali” per realizzare un sito web ottimizzato:

Sito web aziendale limitato ad una landing page di contatto, NON può costare meno di 300€ a schermata (a partire da)

Un sito web ottimizzato fatto da uno sviluppatore con almeno 10 anni di esperienza NON può costare meno di 2.500€ (a partire da)

Un sito web realizzato da uno sviluppatore con meno di 5 anni di esperienza, ma con una buona qualità di ottimizzazione, NON costa meno di 1.800€ (a partire da)

? PRIMA DI FARE UNA CRITICA STERILE SU QUESTI PREZZI, LEGGI CON ATTENZIONE QUESTA CHIOSA

Questi costi, ovviamente variano a seconda di mille variabili, tra cui tipologia di p.iva, esperienza, concorrenza, tempo etc.

In teoria, potresti spendere anche solo il costo del domino web, che può costare circa 10€, e montarci sopra un template già costruito e free su piattaforma in cloud, tipo Blogspot o WordPress.com o altri, ma lascio a te le dovute conclusioni.

 

Solo dopo aver verificato che ci sia un sito web ottimizzato si può passare a ragionare sul posizionamento dei contenuti sui motori di ricerca.

Per questo serve che abbia competenze, o che qualcuno le abbia per te, nell’analisi commerciale online e sappia interpretare le condizioni ottimali per rendere i tuoi contenuti più “brillanti” e rilevanti di altri.

Per fare questo serve la specializzazione SEO per far trovare il tuo ecommerce per vendere vino online prima e meglio di altri in corrispondenza delle ricerche che (con più probabilità) possono generare acquisti sul tuo sito web.

Potranno sembrarti tutte chiacchiere, lo so, ma di fatto, o hai milioni di euro da investire in Paid Media, partecipazione ad eventi, e pubblicità popolari, oppure devi seguire una strategia per essere più pertinente e rilevante di altri (almeno) per le ricerche online.

Per cui, cerca di seguire i consigli che sto per darti.

QUANTO COSTA POSIZIONARE UN SITO WEB ECOMMERCE PER VENDERE VINO ONLINE [OGGI]?

Premesso che NON posso darti una cifra secca a questa domanda, è necessario che ti aiuti a riflettere meglio su quale sia la corretta domanda da fare:

Il tuo obiettivo è vendere il tuo vino online, motivo per cui serve capire:

  • Qual è il vino che ho maggiori possibilità di vendere online?
  • Quanto vino online devo vendere per superare il fatturato x dello scorso anno?

A queste 2 domande serve approfondire l’argomento:

  • Quale vino vuoi vendere online?
  • Quale tipologia di vino online cercano le persone?
  • Come può inserirsi la tua offerta in maniera correlata alla ricerca che le persone fanno per comprare vino online?
  • Quali sono i tuoi competitors e quanto investono per essere più visibili di te?
  • Dove sono meno presenti i tuoi competitors online e come tu puoi sfruttare queste loro mancanze per vendere meglio il tuo vino online?
vino online calabretto
vino online – puoi comprare vino rosso online su Bizzwai – il vino in foto è quella della Tenuta Calabretto (Publia)

SE DAVVERO TI SERVE AVERE UN’IDEA DI COSTI PER OTTIMIZZARE LA PRESENZA DEL TUO SITO ECOMMERCE E PER VENDERE VINO ONLINE, ALLORA TI DO ALCUNI RIFERIMENTI CHE TI AIUTERANNO A COMPRENDERE IL VERO VALORE DI CHI PUÓ AIUTARTI A POSIZIONARE MEGLIO IL TUO ECOMMERCE ONLINE

Il costo di un consulente Seo è composto da:

  • Analisi dei dati
  • Analisi tecnica (per suggerire modifiche tecniche allo sviluppatore**)
  • Pianificazione strategia editoriale
  • Pianificazione tempi ed obiettivi

Tutto questo si traduce in 12 mesi di attività (minimo).

Con un costo NON inferiore a 8.000€

A parte vanno considerati i costi di costruzione testi.

Un contenuto scritto con logiche Seo NON può costare meno di 35€ per 500 parole.

Se pensi sia tanto e che puoi scrivere tu i testi o farli scrivere da qualche persona a te vicina, ti avviso che:

Scrivere contenuti con l’obiettivo di farli trovare, leggere e stimolare un’azione NON è una competenza banale.

Dietro a questa attività ci sono anni di esperienza online, una laurea in lettere non è sufficiente anche se può essere un motivo di valore aggiuntivo, e un’enorme sincronia con chi si occupa della consulenza Seo. Che è un dettaglio che ti consiglio di NON sottovalutare.

** Spesso e volentieri, chi è consulente Seo può anche intervenire tecnicamente sul codice informatico che sta dietro al template, ma questa competenza viene considerata un costo extra. Il mio consiglio è (quando possibile) di dividere le 2 figure, o di lavorare con un team di persone affiatate ed in sintonia tra loro. Far eseguire attività differenti ad un’unica persona, in base alla mia esperienza, crea ritardi, inefficienza e spesso superficialità (perché non si può essere bravi in tutto)

FAI MOLTA ATTENZIONE: Chi scrive contenuti Seo NON è un consulente Seo, anche se non tutti lo dicono. Chi scrive contenuti Seo ed è bravo nel suo lavoro, si occupa di contenuti e non di consulenza Seo, entrando in competenza anche tecniche. Credo fortemente che ognuno debba concentrarsi su ciò che gli riesce meglio, senza improvvisarsi.

SEGNALAZIONE DA PASSAPAROLA POSITIVO: LA NOSTRA MIGLIORE PUBBLICITÀ SONO I  NOSTRI CLIENTI

Sì, è vero, se già hai dei clienti affezionati e vendi il tuo vino online con il passaparola hai una grande dote.

Quindi ti faccio i miei complimenti!

Ma il passaparola va saputo stimolare e serve poterlo “quantificare”.

  • Quanto costa stimolare il passaparola positivo?
  • Quanto hai investito fino ad oggi per ottenere i clienti che continuano ad acquistare da te?
  • Cosa stai facendo per aiutarli a suggerire il tuo prodotto ad altri?
  • Cosa fai prima e dopo un evento per stimolare una comunicazione attiva sul tuo prodotto?

Ecco, ti lascio riflettere su questi stimoli e se vuoi ne discutiamo meglio.

Perché ho come la sensazione che la “favoletta” – Non abbiamo bisogno di investire in pubblicità – sia oggi poco efficace.

PAID MEDIA E ACQUISTO ANNUNCI SPONSORIZZATI SU GOOGLE ADWORDS PER VENDERE VINO ONLINE: A COSA SERVONO REALMENTE? QUANTO SERVE INVESTIRE PER AVERE RISULTATI? COME POSSO STIMARE DEGLI OBIETTIVI DI VENDITA?

Ehi, lo so che se sei arrivato fin qui è perchè ti interessa approfondire l’argomento, ma credimi per rispondere meglio a tutte queste domande dovremmo sentirci e discutere con calma.

Ad ogni modo, posso sinteticamente dirti che, oggi, NON puoi pensare di vendere vino online se non pianifichi un budget annuo di investimento in campagne Pay Per click o Paid Media.

Ti serve una stima del budget necessario?

Allora posso anticiparti che se pensi di investire meno di 800€/mese e 10.000€/anno ti consiglio vivamente di conservare i tuoi soldi e non spendere neanche un euro, Perché corri seriamente il rischio di perdere i tuoi soldi.

? FAI MOLTA ATTENZIONE: Portare le persone sul tuo sito web dove vendi vino online NON equivale matematicamente a vendere vino online.

Per vendere vino online serve che  la persona  arrivata sul tuo sito web trovi delle leve coerenti alla sua ricerca per rimanere connesso alla tua offerta. Per cui serve costruire testi rilevati, immagini funzionali ed emozionali, strumenti di contatti motivati da stimoli di opportunità alla connessione. Per la serie, inutile che chiedi un contatto a freddo, nessuno te lo darà mai.

Difficilmente chi arriva su un sito web per acquistare vino online lo fa a primo colpo.

La vendita online si sviluppa come la danza del ventre. La persona deve rimanere affascinata da più elementi, tra questi anche il prezzo deve saper comunicare.

STATISTICHE SUL VINO ONLINE: CHI RIESCE AD OTTENERE RISULTATI OGGI?

In questa sessione vi mostrerò tre aspetti di statistiche sul vino online.

  • La prima è quella legata a “cosa cercano le persone online per comprare vino”
  • La seconda è legata a quali sono i maggiori portali di vendita del vino online in Italia
  • La terza è in riferimento a notizie e idee curiose sul vino online

 

I NUMERI DELLE RICERCHE SUL VINO ONLINE

Dalle tabelle di seguito è evidente quanto il vino “in generale” sia un trend di ricerca stagionale.

Sia oggetto di differente interesse per Nazione

Che in funzione dell’interesse cambiano i termini di ricerca

Di seguito trovi una stima delle ricerche per parole “comuni” e rappresentative per avere una stima del fenomeno

vino online ricerche
come posizionare un ecommerce di vino online – alcune ricerche per stimare il volume di traffico

 

Altro studio interessante è quello che ho trovato pubblicato su I Numeri del Vino , che sintetizzo di seguito:

A prescindere dai numeri di fatturato evidenziati nell’articolo. I maggiori operatori che vendono vino online sono:

    • Giordano vini
    • Xtrawine
    • Tannico
    • Callmewine
    • Vinitalyclub
    • Saywine
    • Wineshop
    • Progettovino.it
    • Winetowineclub
    • Doyouwine
    • Vino75

 

Fatturano tra i 67Mila ed 1,4Milioni di euro all’anno. (anche se leggendo i commenti ci sono state delle polemiche a riguardo dei numeri esposti)

? Leggendo i commenti dell’articolo pubblicato su I Numeri del Vino, infatti, si evince che ci siano dei dati non reali rispetto ai “veri” fatturati generati dei portali sopra elencati.

Ma a prescindere dal merito di chi “ce l’ha più lungo”, credo sia importante sottolineare come, ad oggi, se vuoi generare vendite di vino online, il sistema più efficiente per farlo è attraverso una struttura di vendite “aggregata” da più risorse.

Non basta un sito web, come non è sostenibile farlo “con le sole proprie forze”, a meno che voi non siate Rockefeller .

Tutti i progetti online indicati sopra sono delle vere e proprie strutture di vendita online che investono, in maniera trasversale e con differenti modalità di comunicazione, sia online che attraverso media generalisti.

Se tu sei un piccolo, ma virtuoso, produttore di vino, il consiglio più sincero che possa darti è quello di aggregarti ad altri produttori, o di utilizzare progetti ecommerce verticali sul vino.

Una nota di merito, infatti, va data a Vinix che, prima di altri, ha saputo guardare lontano e puntare al modello delle community e acquisti di gruppo come modello sostenibile di acquisto online per gli appassionati.

Andando quindi a coprire un vuoto di mercato, e diventano un valido strumento di aggregazione per i produttori di vino.

Da poco esiste anche Bizzwai.it (di cui io faccio parte come co-founder del progetto) che permette, allo stesso modo, di aggregarsi alla struttura di vendita, ed in più offre differenti servizi di supporto alla vendita.

VENDERE VINO ALL’ESTERO: STATISTICHE E NUMERI

Da una news dell’ ICE SVEDESE risulta che in il vino biologico è molto apprezzato dagli svedesi 

Lo studio analizza quattro paesi europei – Francia, Svezia, Gran Bretagna e Germania e da esso emerge che i consumatori svedesi si classificano costantemente tra i piu’ interessati; in particolare infatti il 74% degli svedesi conosce il vino biologico rispetto al 63% della media e consuma vino biologico in maggiori quantitá, il 51% contro una media del 35%; in Gran Bretagna invece solo il 21% della popolazione consuma vino bio.

[20 gennaio 2016 – Fonte Ice: SVEZIA: IL VINO BIOLOGICO È SEMPRE PIÙ AMATO DAGLI SVEDESI – Link:  http://goo.gl/zglrxy ]

 

Comunikafood consulenza ecommerce alimentare

Vuoi avere dati e statistiche per vendere online?

Noi ci occupiamo di analisi e sviluppo progetti e-commerce

Fornisco il consenso al trattamento dei dati ai sensi del D.lgs. n.196/2003 (Leggi l'informativa sulla privacy)

Accetto di poter ricevere altre comunicazioni di carattere commerciale (Leggi condizioni)

Consulente e-commerce e vendita online: Daniele Vinci

Mi occupo di marketing per le aziende che vogliono sfruttare l'e-commerce per vendere online. Ho costruito Comunikafood nel 2011 ed oggi è il portale italiano più presente sui motori di ricerca riguardo le tematiche "Come vendere alimentari online", "ecommerce alimentari" e "marketing alimentare". Se cerchi su Google queste tematiche ti accorgerai della presenza rilevante di Comunikafood. Insieme alla mia squadra, di cui io sono il web project manager, curiamo progetti Seo per migliorare la presenza digitale delle imprese online rispetto agli argomenti di loro interesse. Curiamo le attività di promozione attraverso i circuiti di pubblicità online e pianifichiamo le attività necessarie per costruire un progetto commerciale online. Altri progetti di cui sono parte: Bizzwai.it (Marketplace Alimentare) | Reportnotprovided.com (Report Marketing e Analisi Seo) | 3nastri (Comunicazione e identità grafica)

  • Vendere Online con e senza Magazzino
    Vendere Online con e senza Magazzino
    17 febbraio, 2017

    VENDERE ONLINE OGGI Per vendere online, oggi, è necessario partire da un’analisi della concorrenza online. Questo ci permette di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *