Come Vendere Il Cibo Poco Bello [Una lezione di marketing]

17

Lug 14

Come Vendere Il Cibo Poco Bello [Una lezione di marketing]

Sembra strano a dirsi ma il mercato alimentare è strutturato su delle formule commerciali che si discostano dalla vera funzione del cibo e si orientano più al concetto di “bellezza” ed attrazione del cibo.

Per questo motivo l’industria alimentare ha necessità di adottare degli standard di “bellezza” e forma del cibo.

La motivazione non è solo dovuta alla “qualità” industriale del cibo, ma a delle condizioni di marketing del cibo.

Per questo banale motivo il cibo che non rientra negli standard di “bellezza”, per forma e dimensioni, viene scartato.

Ad oggi, forse nessuno nell’industria alimentare della grande distribuzione aveva analizzato a fondo il problema, fino a che qualcuno ha visto in questo modello un business possibile: Il cibo brutto, ma buono.

Da qui nasce l’idea di Intermarché – Inglorious Fruits and Vegetables

A voi il video

Da questo video nascono alcune riflessioni, se ci distacchiamo dalla grande distribuzione e ci focalizziamo sul nostro “piccolo mercato interno” alimentare, fatto di pmi, produzioni limitate, poco soddisfacenti per le multinazionali, ma molto apprezzate da estimatori del buon cibo.

Da questa storia possiamo apprendere quanto sia necessario trovare “nuovi” mercati possibili all’interno di mercati già consolidati.

Esempio, il mercato del vino sfuso, venduto senza packaging è senz’altro un esempio calzante di “nuovo mercato” in crescita negli ultimi anni rispetto alla tendenza di vino in bottiglia confezionato.

Non che vendere vino sfuso sia una novità, ma è una tendenza che si è manifestata con maggior frequenza negli ultimi tempi, dettata sicuramente anche dal minor potere d’acquisto delle famiglie, dalla voglia di “liberarsi” di costi aggiuntivi, dal modello di acquisto sostenibile a km zero etc.

Quello che è necessario comprendere è che il mercato alimentare si evolve e si modifica soprattutto in relazione alla condizioni sociali, di scarsità o abbondanza, di necessità o virtù.

Chi produce un prodotto alimentare ha il dovere di avere un’informazione completa di ciò che accade intorno a lui per provare ad interpretare preventivamente nuove offerte di prodotto. Questa condizione è ormai vitale per rendere sostenibile il proprio business.

In tutto questo il web può essere un sistema utile di informazione, connessione e interpretazione dei bisogni sociali.

LEGGI ANCHE: Dati e statistiche vendite alimentari online

Aspetto vostre riflessioni in merito.

Comunikafood consulenza ecommerce alimentare

Hai un progetto e-commerce da realizzare?

Vuoi ottenere più traffico profilato sul tuo sito e-commerce?

Vuoi avere contatti da privati che vogliono comprare alimentari online?

Fai subito una Simulazione del ROI del tuo E-commerce (Clicca qui)

Noi ci occupiamo di posizionamento commerciale, analisi e sviluppo progetti e-commerce applicando un business plan per e-commerce, contattaci per un confronto. Guarda la mia intervista

Senza troppi giri di parole, dopo una prima analisi del tuo progetto, ci renderemo conto se possiamo davvero aiutarti ad ottenere risultati, in termini di incremento di conoscenza del tuo marchio, di lead (contatti commerciali) e/o di vendite attraverso un circuito che passa anche dall'e-commerce (ma non solo)

Gestiamo campagne su Google Ads con specialisti accreditati come Google Partner

*Leggi Cosa dicono di noi*

Contatti rete fissa: +39.0932644839 (Davide) - Ufficio Roma (Mobile): +39 3288468204 (Daniele)

Fornisco il consenso al trattamento dei dati ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e del GDPR (Regolamento UE 2016/679). (Leggi l'informativa sulla privacy)

Accetto di poter ricevere altre comunicazioni di carattere commerciale da parte dello staff di Comunikafood o di altri partners commerciali che offrono servizi correlati (Leggi condizioni) AccettoNo, non accetto.

I dati verranno raccolti solo per poter fornire maggiori informazioni sul progetto Comunikafood e/o proporre offerte commerciali. Qualora non ci fosse volontà di consentire all'uso dei dati per tale finalità i dati raccolti non verranno presi in gestione e verranno rimossi dal sistema di raccolta. Qualora si desiderasse rimuovere il consenso o cancellare il proprio contatto dalla lista dopo aver accettato, basterà inviare una email a [email protected] ed il vostro contatto verrà rimosso. In tal caso il contatto verrà cancellato dal nostro servizio di posta elettronica e non verrà utilizzato in nessun altro modo. Esclusivamente per comunicazioni non commerciali scrivere sulla nostra pagina Facebook. Le informazioni per vendere online o per aprire un e-commerce sono richieste commerciali a cui non risponderemo dalla pagina Facebook.

Consulente e-commerce e vendita online: Daniele Vinci

Mi occupo di marketing per le aziende che vogliono sfruttare l'e-commerce per vendere online. Ho costruito Comunikafood nel 2011 ed oggi è il portale italiano più presente sui motori di ricerca riguardo le tematiche "Come vendere alimentari online", "ecommerce alimentari" e "marketing alimentare". Se cerchi su Google queste tematiche ti accorgerai della presenza rilevante di Comunikafood. Insieme alla mia squadra, di cui io sono il web project manager, curiamo progetti Seo per migliorare la presenza digitale delle imprese online rispetto agli argomenti di loro interesse. Curiamo le attività di promozione attraverso i circuiti di pubblicità online e pianifichiamo le attività necessarie per costruire un progetto commerciale online. Altri progetti di cui sono parte: Essereprimi.online | Reportnotprovided.com (Report Marketing e Analisi Seo) | 3nastri (Comunicazione e identità grafica) Lavoriamo come Google Partner

COME È POSSIBILE SAPERNE DI PIÙ

Se ciò che hai letto ti è sembrato interessante e vorresti approfondirlo per metterlo in pratica con la tua azienda agricola o con il tuo progetto e-commerce per vendere online;

Allora sappi che ti possiamo supportare per almeno 1 mese e fornirti le risposte che fino ad oggi non sei riuscito a trovare online. Di seguito alcune delle domande più frequenti che riceviamo:

  1. Come faccio a sapere se il mio sito web “funziona”?
  2. Quanto devo investire realmente per guadagnare?
  3. Quanto tempo ci vuole per vendere online?
  4. Ma se investo 1.000€ ho la certezza di vendere?
  5. Come si acquisisce un cliente online?
  6. Quanto costa acquisire un cliente online?
  7. Come si ottimizzano le campagna Google Adwords?
  8. Come posizionarsi meglio online con un e-commerce?
  9. Quali sono le attività necessarie per sviluppare un progetto di vendita attraverso il web?

Leggi cosa dicono di noi

OTTIENI UNA CONSULENZA PRATICA

 

  • Migliore Enoteca Online
    25 Giugno, 2019

    In questo articolo proverò a darti una visione pratica del perché per essere la migliore enoteca online non basta

  • Vendita Agrumi Siciliani Online
    9 Aprile, 2019

    L’agricoltura siciliana rappresenta una realtà importante del nostro Bel Paese, la domanda estera è stata fondamentale per la crescita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.